comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 16°24° 
Domani 16°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 30 settembre 2020
corriere tv
Ilaria Capua: «Il virus è qui, dobbiamo stringere ‘la mascherina' fino alla fine dell'inverno»

Attualità domenica 22 gennaio 2017 ore 09:30

​Il mecenate che salvò l'arte dal fascismo

In occasione della 'Giornata della Memoria', le Gallerie degli Uffizi ricordano con una giornata di studio la figura di Giorgio Castelfranco



FIRENZE — L'appuntamento è per domani alle 17,30 nella sala del Camino della Galleria delle Statue e delle Pitture degli Uffizi. La giornata di studio si intitola “Gorgio Castelfranco (1896-1978): curatore, mecenate, difensore d'arte”. Funzionario dell’allora Soprintendenza, quale direttore delle collezioni di Palazzo Pitti, vittima delle leggi razziali, clandestino operatore per la libertà del Paese e per l’integrità del suo patrimonio artistico, Castelfranco fu conoscitore, fautore e mecenate dell’arte contemporanea.

Alla giornata di studio si affianca una mostra, curata da Claudio Di Benedetto, ospitata nella Sala del Camino dal 24 gennaio al 26 febbraio. L'esposizione nasce per mettere in luce il rapporto fra Castelfranco e l’arte contemporanea e, in particolare, Giorgio De Chiricodel quale fu oltre che amico, mecenate e collezionista. Di De Chirico saranno esposte in mostra - in prestito da Casa Siviero -Alexandros, Ritratto di Elide eRitratto di Matilde Forti, che di Castelfranco fu la moglie.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca