Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:09 METEO:FIRENZE11°13°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 12 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Come funziona il vaccino Johnson&Johnson in arrivo in Italia. A differenza degli altri è monodose

Attualità giovedì 21 maggio 2015 ore 17:25

Giro di vite sulla sicurezza stradale

Servizio di Tommaso Tafi

Il sindaco Nardella ha annunciato l'istituzione di un ufficio speciale e l'impiego massiccio di agenti in borghese contro i comportamenti pericolosi



FIRENZE — I dati parlano chiaro: nei primi 4 mesi del 2015 gli incidenti sulle strade fiorentine sono diminuiti, ma i decessi aumentati. In tutto il 2014 le vittime erano state 18, tra gennaio e aprile di quest'anno siamo già a 14. L'ultima proprio questa mattina, in viale Redi, a poche ore dalla conferenza stampa di lancio del nuovo ufficio sulla sicurezza stradale voluto dal sindaco Dario Nardella per prendere di petto il fenomeno delle morti sulla strada.

Da quest'anno sono attive sul territorio 137 pattuglie composte da agenti in borghese che in 4 mesi hanno sanzionato 824 infrazioni del codice della strada. La scarsa disciplina degli automobilisti fiorentini si vede in particolare nell'uso del cellulare (482 sanzioni), nell'abitudine a passare col rosso (65 infrazioni) e nel non mettere la cintura (57 sanzioni).

Per quanto riguarda il 2014, invece, i reati più gravi sono stati gli incidenti causati da guida sotto l'effetto dell'alcol (185 episodi) e droga (21), nonché omissione di soccorso (118). Numerose le multe per eccesso di velocità rilevato da autovelox e telelaser (150 mila). 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Gli autisti dei mezzi pubblici sono nuovamente sul piede di guerra davanti all'ipotesi di limitare il servizio per il perdurare della zona rossa
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca