comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 20°30° 
Domani 20°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 16 luglio 2020
corriere tv
Folle inseguimento in tangenziale: ladri in fuga gettano la refurtiva per fermare i carabinieri

Attualità mercoledì 16 ottobre 2019 ore 15:53

Writer, Angeli affranti per aver cancellato troppo

I volontari dell'associazione fiorentina si sono scusati su Facebook per essere intervenuti sui graffiti presenti al di fuori delle pareti programmate



FIRENZE — Un gruppo di volontari degli Angeli del Bello si è recato in centro storico per rimuovere delle scritte apparse sulla facciata della Arciconfraternita di San Francesco in zona Santa Maria Novella, all'intervento sono però seguite delle lamentele perché la tinteggiatura avrebbe coperto anche facciate non previste nel piano di pulitura e sono così arrivate le scuse attraverso i social network. A segnalare l'operazione ed a rivolgere le pubbliche scuse sono stati gli stessi Angeli del Bello di Firenze.

Un gruppo di volontari "costituito da esperti e da altri alla prima esperienza, ad un certo punto ha perso la sua compattezza ed è finito a cancellare dei disegni che non erano previsti nel piano operativo della mattinata" è quanto spiegato in una nota dall'associazione.

"Ci dispiace per quanto è accaduto e ce ne scusiamo; chi ci ha scritto dicendoci che avremmo dovuto avere altre priorità... ha ragione: non siamo stati in grado di tenere sotto controllo l'azione di alcune persone. Qualche volta sbagliano anche gli Angeli. Oltretutto in un momento dove l’attività di tagging sta subendo una recrudescenza in città, esponendoci a legittime critiche, rischiamo di compromettere l’azione dei volontari: tutto questo non è un bene per la condizione del decoro poiché, ormai da tempo, l’azione degli Angeli è strutturale nel controllo delle scritte vandaliche. È evidente che qualcosa non ha funzionato e stiamo cercando di capire cosa sia successo esattamente, per evitare che accada di nuovo" è questo il testo del post pubblicato dalla Fondazione degli Angeli del Bello che conta oltre 3000 volontari.

Alcuni cittadini hanno commentato il post difendendo l'operato dei volontari e segnalando nuovamente il problema del senso estetico che incombe soprattutto nel centro storico fiorentino. "Chi decide cosa è bello e cosa non lo è?" ha domandato qualcuno. Mentre per altri "la street art si ferma dove inizia il diritto di avere pareti pulite" perché "esistono muri destinati ad accogliere l'arte di strada".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità