QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 13° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 19 novembre 2019

Attualità lunedì 30 settembre 2019 ore 11:30

​Villa Donatello, presidio sanitario rimodernato

Sono state aggiunte alcune attività ai servizi già forniti dalla struttura che ha mantenuto la sede sui viali nonostante il trasferimento a Castello



FIRENZE — Nuovi allestimenti nel presidio cittadino di viale Matteotti di Villa Donatello, che è sempre rimasto in attività e ora è stato rimodernato ed arricchito di nuovi servizi. Circa un anno fa, quando venne inaugurata la sede di Firenze Castello per ospitare le principali attività delle cliniche Villa Donatello, c’era attesa su come la cittadinanza e i clienti avrebbero risposto. Un trasferimento dovuto agli accresciuti bisogni della popolazione che richiedeva un’offerta nuova, in termini di spazio, comfort ed attrezzature che la sede storica di Firenze non era più in grado di offrire in maniera adeguata. 

Nel rinnovato presidio di Villa Matteotti sono state aggiunte alcune attività come la radiologia e la mammografia ed è integrata la presenza di specialisti delle diverse branche per consentire di risolvere tutti i problemi di primo livello del paziente mentre continueranno ad essere fornite le prestazioni, quali analisi del sangue, visite, fisioterapia ed odontoiatria. Sarà inoltre disponibile una sala per la chirurgia ambulatoriale. Al contempo la sede di Firenze Castello, oltre a fornire le prestazioni mediche standard, sarà adibita alla soluzione di problematiche più complesse, in regime sia di ricovero sia ambulatoriale.

L'assessore al Welfare e sanità Andrea Vannucci e il presidente del Quartiere 1 Maurizio Sguanci hanno preso parte all'evento di inaugurazione. “Villa Donatello continua a essere considerata dai fiorentini uno dei punti di riferimento cittadini per le prestazioni sanitarie - ha detto l’assessore a Welfare e Sanità Andrea Vannucci - e questo ci riempie di grande soddisfazione. La nuova sede di Castello sta ottenendo ottimi risultati per fatturato e prestazioni ambulatoriali, che sono in crescita. Ad essi si aggiunge l’importante attività svolta nel presidio di viale Matteotti per le prestazioni di primo livello”. “Siamo felici che questa struttura collocata in centro sia stata rinnovata perché molti cittadini hanno così un presidio sanitario in più a cui rivolgersi. Firenze è una città con un elevato numero di anziani, pertanto per la nostra amministrazione è importante la presenza sul territorio di svariati presidi, pubblici e privati, in cui poter ricevere prestazioni sanitarie non lontano da casa”.

“Il rinnovato presidio di viale Matteotti - ha aggiunto il presidente del Quartiere 1 Maurizio Sguanci - sarà, certamente, un punto importante per le prestazioni sanitarie dei cittadini di Firenze che va ad aggiungersi al centro a Castello. La popolazione anziana del nostro territorio, sempre in crescita negli ultimi anni, ha bisogno di centri, sia pubblici che privati, che possano dar loro delle prestazioni in ambito sociale e sanitario. Siamo certi che il rinnovato impegno portato avanti da Villa Donatello nel presidio di viale Matteotti saprà coniugare servizi medici ambulatoriali moderni per tutti i fiorentini”. 

“La risposta del pubblico all’apertura della nuova sede di Firenze Castello è stata ampiamente positiva: in otto mesi il nostro fatturato è cresciuto anche oltre le aspettative: +6,9% dei ricavi totali e del +9,2% dei ricoveri, così come sono state positive le prestazioni ambulatoriali aumentate del +3,3% g - ha detto Lorenzo Bifone, Presidente di Villa Donatello - e, in questo periodo, il presidio di viale Matteotti ha comunque continuato ad operare, tanto che il suo fatturato ha rappresentato il 7,7% dei ricavi totali e addirittura il 19% di quelli ambulatoriali. Numeri che ora contiamo di migliorare ulteriormente grazie ai nuovi allestimenti che presentiamo quest’oggi”. “Riteniamo esistano spazi di mercato ulteriori da poter presidiare, come ci conferma una ricerca che abbiamo commissionato in base alla quale, nel 2018, il 54% dei nostri clienti proveniva dal centro città e che per loro la comodità di accesso ad una struttura vicina rappresenta, dopo la qualità medica, un importante motivo di scelta della struttura. Naturalmente non per le prestazioni di alta complessità, come i ricoveri o la diagnostica per immagini, che richiedono attrezzature e tecnologie all’avanguardia e per le quali una piccola distanza in più da percorrere non rappresenta un problema, ma per tutte le prestazioni più semplici” ha detto Alberto Rimoldi, Amministratore Delegato di Villa Donatello.



Tag

Caso Cucchi, Gabrielli: «Chi ha offeso dovrebbe chiedere scusa»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca