Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:30 METEO:FIRENZE18°31°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 13 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Piero Angela, l'ultima volta in tv: «Io come la Regina Elisabetta: lavoro da 70 anni per la Rai»

Attualità lunedì 08 giugno 2020 ore 17:54

Vigili per sorvegliare la Movida, 9 zone a rischio

Il sindaco Dario Nardella ha illustrato un piano di riorganizzazione della polizia municipale per controllare i locali della vita notturna



FIRENZE — Vigili di quartiere per sorvegliare la Movida, il sindaco Dario Nardella ha annunciato la riorganizzazione dei turni di servizio per il pattugliamento di 9 zone a rischio.

"Nella nostra rioccupazione degli spazi pubblici che per mesi abbiamo lasciato vuoti, dobbiamo garantire ancora di più quel senso di sicurezza e controllo necessari per operare e vivere" ha detto il primo cittadino che ha riferito nel Salone dei Cinquecento sugli effetti del coronavirus nella città di Firenze. "Concordo con il sindaco Sala, la Movida è un problema di tutte le città. Domani avremo un confronto con la ministra Larmorgese ed i sindaci della Città Metropolitana per discutere di questo ed altri temi" ha annunciato Nardella.

"Siamo arrivati proprio in questi giorni alla riprogrammazione del servizio dei nostri vigili di quartiere. L’obiettivo è di garantire ancor di più la presenza diffusa sul territorio di pattuglie appiedate della polizia municipale con funzione di presidio e di prevenzione. Abbiamo suddiviso il territorio comunale in zone, dove il personale del reparto della polizia di prossimità sarà maggiormente concentrato, così da produrre un cambiamento efficace". 

Ecco le 9 zone individuate come prioritarie: "Stazione-San Lorenzo, Santa Croce-S Ambrogio, Piazza Tasso-Carmine, Piazza Puccini-San Jacopino, Parco e centro commerciale San Donato-Novoli, Brozzi-Piagge, Gioberti-Bellariva, Gavinana-Bandino e Isolotto".

Nardella ha spiegato che "Ogni 15 giorni, anche seguendo le fondamentali indicazioni dei Presidenti di quartiere, verrà riprogrammata la suddivisione del territorio e l’intensità della presenza della polizia di prossimità su ogni zona. Si tratta come detto dell’evoluzione dei nostri vigili di quartiere, per rendere ancora più efficiente il servizio e soprattutto più visibile la presenza sul territorio".

Intanto Palazzo Vecchio ha già ricevuto più di 200 domande per sedie e tavolini all’aperto "Molte di queste domande sono semplici comunicazioni di inizio occupazione vista la modalità semplificata che abbiamo introdotto - ha detto Nardella che ha aggiunto - siamo al lavoro per definire l’autorizzazione dei progetti speciali di pedonalizzazione di strade e piazze che coinvolgono oltre ai ristoratori, i commercianti e gli artigiani".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Dopo settimane di siccità, caldo torrido e timidi accenni di precipitazioni, in serata sulla città si è scatenata la bufera annunciata
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca