Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:44 METEO:FIRENZE13°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 18 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Salvini: «Draghi a Chigi mi rassicura»

Attualità lunedì 30 gennaio 2017 ore 14:38

Vezio e gli altri senzatetto morti in strada

La comunità di Sant'Egidio ha ricordato con una messa in Santa Maria dei Ricci le dieci persone senza fissa dimora scomparsi nel corso del 2016



FIRENZE — Nel corso della celebrazione, a cui oltre alla comunità di Sant'Egidio hanno partecipato anche i volontari della Ronda della Carità, sono stati fatti dieci nomi. Tra loro c'è anche quello di Alì, il somalo di 44 anni morto nel rogo che la notte tra l'11 e il 12 gennaio scorsi ha distrutto il capannone dell'ex Aiazzone all'Osmannoro. 

Con lui sono stati ricordati anche Vezio, il primo senza fissa dimora conosciuto a Firenze dalla Comunità di Sant'Egidio, Mariolino, morto alla fine di aprile del 2016, conosciuto da molti in Piazza Santo Spirito e Mohamed, di 46 anni, che si trovava a Firenze da diversi anni, morto il 15 agosto in una pineta nella zona di Viareggio. 

E ancora il giovane originario del Malì, il cui corpo è stato ritrovato il primo ottobre del 2016 nei pressi di Bagno a Ripoli, dove dimorava abitualmente. E ancora, Adam, polacco di 48 anni, che si trovava a Firenze da alcuni anni ed è morto nella notte tra il 6 e il 7 gennaio.

Ci sono anche Karim, francese di origine algerina che da diversi anni si incontrava alla Santissima Annunziata, morto il 12 gennaio scorso all’ospedale di Santa Maria Nuova e l’uomo di 78 anni, trovato senza vita il 17 gennaio 2017 in una casa di via di Brozzi. Con loro, è stato ricordato poi Marco, scomparso il 17 gennaio dopo una lunga malattia e molta sofferenza, ma sempre accompagnato da tanti amici. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La pista ciclabile gira sotto al ponte e si raccorda con un nuovo ramo parallelo. Il raccordo circa 20 anni dopo la realizzazione del primo tronco
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Chi mette al centro la persona

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità