Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:15 METEO:FIRENZE21°33°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 19 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Gaza, il ponte della vergogna: flop della logistica americana
Gaza, il ponte della vergogna: flop della logistica americana

Attualità lunedì 19 dicembre 2022 ore 20:00

Vetrofanie, rinnovo ma il regalo a tempo non piace

Altri sei mesi e poi? Il rischio è trovarsi in estate con i documenti in mano a fare la fila davanti agli uffici della società dei Servizi alla strada



FIRENZE — Il rinnovo per le vetrofanie al 30 Giugno 2023 è giunto nell'imminente scadenza della proroga al 31 Dicembre, adesso la preoccupazione è che i 6 mesi concessi possano essere una necessità più che una scelta. Perché solo fino al 30 Giugno e non arrivare al 31 Dicembre 2023?

Le vetrofanie sono piaciute molto ai fiorentini che con 10 euro versati nel 2021 hanno potuto parcheggiare in tutte le strisce blu delle Zone a sosta controllata. Una promessa elettorale mantenuta che ha permesso a molti di ridurre lo stress da parcheggio, ma lo stillicidio dei rinnovi non piace.

Se a Dicembre c'è chi ha temuto di dover rinunciare al parcheggio libero o di dover fare le corse per presentare una nuova domanda, adesso teme di dover fare la fila in estate per presentare la carta di circolazione ed il certificato di residenza agli sportelli Sas durante le vacanze.

Nelle ultime settimane i fiorentini hanno bussato alle porte della Sas per avere notizie ma la società dei Servizi alla strada aspettava a sua volta un cenno da Palazzo Vecchio che è arrivato sollevando la partecipata dall'incombenza delle procedure di ufficio: rinnovo automatico.

Gli automobilisti hanno gioito ma dopo 24 ore è subentrato lo spirito di sopravvivenza e quella che viene definita la programmazione a lungo termine del buon padre di famiglia "A Giugno cosa si fa?". 

A Dicembre la giunta è stata incalzata a prendere una decisione, pressione è arrivata dai vari gruppi delle opposizioni che per una volta non hanno criticato ed anzi hanno approvato l'iniziativa, scaturita dalla promessa elettorale di "liberare le strisce blu" per i residenti. Il regalo a tempo però no, non lo vogliono considerare.

Sul caso sono intervenuti i consiglieri comunali Dmitrij Palagi e Antonella Bundu di Sinistra Progetto Comune "Le vetrofanie sono state pensate con validità annuale. Quindi si va di proroga in proroga. Perché per una volta che c'era una promessa elettorale mantenuta, anche se con un costo di dieci euro, è bene quindi lasciarla nell'incertezza. Oggi ci è stata confermata in aula la nuova scadenza: si va al 30 Giugno 2023 in automatico. E poi? "Sosta gratuita per chi ha la residenza in tutte le Zcs" era un concetto semplice. Erano state fatte delle valutazioni sui mancati introiti per il bilancio di Palazzo Vecchio? Davamo per scontato di sì, e continuiamo a pensarlo, ma in aula non ci è stata data questa impressione. Perché dipende dalle richieste che vengono fatte. Ma ormai avremo qualche indizio, per valutazioni adeguate? Vogliamo mettere le mani avanti: evitiamo di fare una vetrofania da acquistare ogni singolo anno, effetto "collezionale tutte". A quel punto si farebbe prima a chiamarlo abbonamento annuale riservato alla cittadinanza residente". 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno