QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 14° 
Domani 11°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 29 febbraio 2020

Attualità mercoledì 04 settembre 2019 ore 12:05

Urina sotto la Loggia, scoppia la polemica in rete

La segnalazione di una guida turistica scatena le reazioni dei fiorentini che si dividono su Facebook tra chi difende il decoro e chi è più permissivo



FIRENZE — Una turista straniera in visita alla Loggia de' Lanzi di piazza della Signora ha avvicinato il figlio ad una caditoia per permettergli di urinare in strada. Una guida turistica ha assistito alla scena ed ha affidato l'accaduto al pubblico di Facebook, su un noto Gruppo civico, suscitando così una animata discussione sul decoro urbano, e ricevendo anche accuse per l'eccessivo zelo mostrato davanti ad una esigenza fisiologica impellente. I fiorentini si sono divisi ancora una volta sulla piazza virtuale.

"Sotto il Ratto delle Sabine ho notato una signora che ha fatto urinare un bambino in un tombino. Ero con una coppia di turisti e mi si è chiusa la vena. Le ho detto che se lei a casa sua era abituata così qui non era possibile, che se tutti i milioni di persone che visitano la città facessero come lei la piazza sarebbe una latrina a cielo aperto. Ho chiuso dicendole this is not what civilized people would do. And now you clean up!". La guida turistica ha spiegato a Quinews "I miei clienti avevano gli occhi fuori dalle orbite... mi hanno chiesto come si potesse tollerare una cosa del genere. Sono una guida e come tale per me non si deroga dal rispetto dei posti e delle persone del luogo."

I commenti non si sono fatti attendere "Ora un bambino che gli scappa la pipi fa degrado? Siamo all'assurdo!" ha esordito il fronte di chi ha tollerato il comportamento per il raggiungimento di un fine necessario. "Io ricordo che mia mamma mi portava in un bar, non ricordo che me la facesse fare in piazza, tombino o non tombino. La vostra ve la faceva fare in strada? Ma stiamo scherzando?" è il parere di chi ha censurato il gesto. 

"Il bar nega di andare in bagno a chiunque o quantomeno devi consumare qualcosa, sono stata presente in varie occasioni" è stata questa un'altra delle numerose reazioni al post cui fanno seguito le segnalazioni in merito alla carenza di servizi igienici "Io lo dico. Firenze è pesantemente carente di bagni pubblici". C'è però chi solleva l'eccezione "Portare un bimbo piccolo nel bagno di un bar, dove ci sono passate centinaia di persone, non è igienico, poi bisogna vedere anche quanta fila c'è prima di accedere al bagno".



Tag

Zaia: «Grazie all'igiene dei veneti solo 116 positivi, i cinesi? Li abbiamo visti tutti mangiare i topi vivi»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cultura

Attualità