comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:36 METEO:FIRENZE12°19°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 21 ottobre 2020
corriere tv
Coprifuoco in Lombardia, la rabbia dei ristoratori: il video della protesta

Attualità lunedì 11 maggio 2020 ore 13:24

Uno chalet al posto dell'ex discoteca alle Cascine

In foto l'area occupata dalla ex discoteca

L'area verde abbandonata da oltre 10 anni si trova tra il piazzale Vittorio Veneto e il Giardino della Catena, in passato ha ospitato una discoteca



FIRENZE — Abbandonata da oltre 12 anni, l'area che ospitava l'ex discoteca fiorentina diventerà uno chalet aperto sul modello ottocentesco con servizi igienici, panchine con prese elettriche e spazio per la somministrazione di cibi e bevande. Quest’area finora inaccessibile e incolta sarà unita al Giardino della Catena  che sarà interessato da lavori di riqualificazione e da un importante rafforzamento dell’illuminazione anche a fini di sicurezza.

È stato firmato oggi il contratto con la ditta che seguirà i lavori e da domani parte la ripulitura come concordato nel corso di un sopralluogo dell’assessore all’Ambiente Cecilia Del Re, insieme al presidente del Quartiere 1 Maurizio Sguanci e ai tecnici, alla vigilia delle operazioni. Dopo la ripulitura si procederà con i lavori per un importo complessivo di 990mila euro finanziato con i fondi ministeriali del Piano Città. La porzione occupata dalla ex discoteca si estende per una superficie di 3312 mq circa, mentre il Giardino della Catena ha una superficie di circa 15mila mq.

L'assessore Del Re ha spiegato "L’idea fondamentale alla base del progetto è quella di reintegrare nel complesso del Giardino della Catena l’area verde dell’ex Meccanò che storicamente ne ha sempre fatto parte costituendone il primo nucleo, e abbattendo anche tutte le recinzioni che oggi ne impediscono l’accesso. Realizzeremo una struttura aperta pensata sul modello ottocentesco, che accoglierà i visitatori del parco e sarà dotata di servizi igienici pubblici, monitor collegato alla rete dati e ‘panchine intelligenti’ con prese per la ricarica elettrica di cellulari e computer. Un luogo che ci permetterà di attivare iniziative come ad esempio il noleggio di biciclette. Saranno inserite 17 nuove alberature per rendere l’area più ombreggiata, con specie botaniche appartenenti al patrimonio storico del Parco delle Cascine, in particolare il tasso, ormai in via di sparizione, insieme ad alcune querce e altri alberi di prima grandezza privilegiati per la loro vigoria e per il loro effetto cromatico; mentre il Maggiociondolo è stato scelto per la sua fioritura a grappolo ed eleganza”.

La nuova struttura sarà coperta ma non chiusa, delimitata nell’accesso nelle ore serali; dotata di servizi igienici pubblici, monitor collegato alla rete dati, “panche intelligenti” con prese per la ricarica elettrica di cellulari e computer e collegamento alla rete dati. La tettoia sarà predisposta per la somministrazione di bevande e cibi confezionati, che sarà messa a bando per la gestione unitamente alla richiesta di erogazione di alcuni servizi per rendere maggiormente fruibile il Parco e di presidio. La struttura riprende la posizione e il disegno dell’antico Chalet, con un ampio tetto a padiglione, contornato da un porticato. Sarà realizzata su un basamento rialzato del terreno, raggiungibile da gradini in corrispondenza dei principali accessi e da due rampe con lieve pendenza. La struttura portante della nuova costruzione sarà realizzata in profilati di acciaio e sarà resa inaccessibile nelle ore serali da una cancellata in profilati metallici. Sull’intera area di intervento sarà realizzato un impianto di illuminazione pubblica.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità