comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 23°32° 
Domani 21°30° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 11 luglio 2020
corriere tv
Maltempo, paura in Alto Adige: frana a San Vigilio di Marebbe

Attualità mercoledì 15 febbraio 2017 ore 12:07

Un nuovo antibiotico contro i batteri resistenti

Presentato 'Nature Scientific Reports' uno studio realizzato dai ricercatori dell'Università di Firenze insieme a un team internazionale



FIRENZE — Gli antibiotici tradizionali sono sempre meno efficaci contro le infezioni batteriche perché esistono numerosi ceppi batterici che hanno sviluppato meccanismi di resistenza nei loro confronti. A spiegarlo è Debora Berti, coordinatrice del team che ha realizzato lo studio dedicato al nuovo antibiotico nanostrutturato presentato su 'Nature Scientific Reports". 

"La scoperta di nuove molecole con proprietà antibiotiche è diminuita nel tempo - sottolinea Berti - la loro disponibilità sul mercato è inadeguata. In questo contesto è quindi essenziale lo sviluppo di nuovi antibiotici, di formulazione innovativa, che siano versatili e applicabili per il trattamento di infezioni batteriche di diversa origine, e che superino i meccanismi di resistenza batterica. Nel nostro caso la strada della sperimentazione è ancora lunga, ma su modelli animali è stata già dimostrata l’efficacia del nano-antibiotico nel trattamento di infezioni da Clostridium Difficile”.

Nello specifico, il nuovo antibiotico nano-strutturato è costituito da due componenti: uno capace di interagire con la membrana dei batteri destabilizzandola e l’altro in grado di interferire con i meccanismi di trascrizione del DNA. I due componenti si combinano a formare una nano-particella, detta “nanoplex”, di circa 160 nanometri di diametro.

La ricerca è stata realizzata dal team coordinato oltre che da Debora Berti, anche da Costanza Montis, del Dipartimento di Chimica dell'Ateneo, cui hanno collaborato la School of Pharmacy e la School of Medicine della University of East Anglia (Norwich, UK), Procarta Biosystems Ltd (Norwich, UK), nell'ambito del progetto europeo IAPP (Marie Curie Industry-Academia Partnerships & Pathways) DNA TRAP (Delivery of Nucleic Acid-Based Therapeutics for the Treatment of Antibiotic-Resistant Pathogens).



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità