QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 14° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 17 novembre 2019

Attualità giovedì 06 settembre 2018 ore 16:19

Tramvia, stop agli sconti per chi lavora a Careggi

Il consigliere comunale Grassi: "Scandaloso. Un mese dopo l'entrata in funzione della linea per Careggi, rescissa la convenzione fra Ataf e ospedale"



FIRENZE — "Così si disincentiva l'uso della tramvia per chi dovrebbe esserne il primo fruitore": Con questa dichiarazione il capogruppo di Firenze riparte a Sinistra Tommaso Grassi critica duramente la decisione dei vertici dell'ospedale di Careggi e di Ataf Gestioni di rescindere il convenzione che prevedeva tariffe agevolate per l'utilizzo della tramvia per i dipendenti del nosocomio, a partire dai medici e dagli infermieri.

"Bene avevano fatto nel 2014 l'Azienda ospedaliero-universitaria Careggi e ATAF Gestioni a stipulare un accordo per la promozione della mobilità sostenibile e all'incentivazione dell'utilizzo del trasporto pubblico dei seimila dipendenti dell'azienda sanitaria: oggi però quell'accordo è stato revocato dalle parti" spiega Grassi in una nota. 

"I dipendenti dell'azienda ospedaliero-universitaria Careggi non possono più usare a prezzo scontato il mezzo pubblico, una beffa doppia perché arriva a poche settimane dall'avvio della linea 3 che è perfetta per chi lavora nell'area ospedaliera - prosegue Grassi - Non volevamo crederci ma ci è stato confermato da molti dipendenti e chiediamo su questo alla AUO Careggi e ad Ataf Gestioni un atto di ripensamento e il ripristino delle condizioni vantaggiose per i propri dipendenti."

"Siamo i primi a rammaricarci che sia disincentivata proprio la comunità di professionisti e lavoratori che ogni giorno si sposta prevalentemente con il mezzo privato e che quotidianamente si aggiunge al flusso di utenti, pazienti, studenti e fornitori. Una media di ventimila accessi quotidiani, stando ai dati del 2014 - conclude Grassi - Era stato calcolato che il numero di utilizzatori della tramvia potesse raggiungere una percentuale complessiva del 90 per cento dei dipendenti di Careggi interessati. Possibile che non si sia capito che era preziosa sia per i dipendenti dell'ospedale che per la mobilità della città avere la possibilità di acquistare l'abbonamento annuale a prezzo scontato rispetto all'importo ordinario, richiedendolo direttamente sul posto di lavoro e rateizzando il relativo costo in busta paga in 12 rate mensili? Chiediamo al Comune di farsi promotore di un incontro tra le parti e di stipulare una nuova convenzione che possa reciprocamente garantire e incentivare l'uso del mezzo pubblico, tramvia in primis, visto la strategicità del collegamento con Careggi".



Tag

Acqua alta a Venezia, sui social si sdrammatizza così

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità