Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:FIRENZE10°21°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 17 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Proseguono gli abbattimenti sulla A24, nel tratto Roma-L'Aquila: demolito anche il viadotto Le Pastena

Attualità lunedì 20 settembre 2021 ore 18:58

Tram senza batterie e i fili spaccano il Consiglio

Salta l'idea di attraversare il centro storico con i tram a batteria. Acceso dibattito in Consiglio comunale sulla variante per San Marco



FIRENZE — La variante per la nuova linea del tram verso il centro storico ha agitato il Consiglio comunale dove le opposizioni si sono scatenate contro l'uso della elettrificazione aerea.

"Noi siamo favorevoli al completamento dei percorsi tramviari" ha sostenuto la Lega, primo partito di opposizione ma l'assenza delle batterie ha fatto saltare i nervi.

Il capogruppo della Lega Federico Bussolin ha ricordato "Era il mese di Gennaio quando, con grande soddisfazione, il sindaco Nardella e l'assessore Giorgetti assistevano al viaggio del tram tra stazione e Fortezza alimentato da terra e annunciavano come imminente l'adozione di questo sistema per eliminare i pali a Santa Maria Novella, e invece eccoci oggi a votare la posa dei ganci ai muri dei palazzi da piazza della Libertà a piazza San Marco per costruire una ragnatela di fili che forse piacerebbe a Spiderman ma non certo ai fiorentini. Che fine hanno fatto quei tram promessi dal sindaco per quella tratta? E perché si sceglie, nel 2021, di non adottare una tecnologia impiegata in tutta Europa da molti anni per salvare lo skyline unico del nostro centro storico?".

"Non solo un progetto sbagliato: un tratto monco di tramvia per collegare piazza Libertà con San Marco per poi fermarsi lì. Non solo un bagno di sangue per i residenti che vedranno sparire 100 posti auto senza un'alternativa, ma, ciliegina sulla torta, ganci sulle mura dei palazzi e fili che deturperanno un altro pezzo di centro storico, dopo i pali in Santa Maria Novella" hanno aggiunto il consigliere di Fratelli d'Italia Jacopo Cellai insieme al capogruppo Alessandro Draghi.

"Dopo la scelta scellerata di occupare col tram i viali di circonvallazione del Poggi (senza che si sia pensato a una circonvallazione alternativa per le auto), ora si procede a spron battuto con il tram a fili per piazza Libertà, via Cavour, via Lamarmora e San Marco. Ci dicano almeno, visto che continuano a ripetere che in futuro saranno adottati ovunque i nuovi tram a batteria, quando questo avverrà, quali saranno i costi e chi li sosterrà" hanno concluso Cellai e Draghi.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Due gli agenti feriti la scorsa notte negli scontri con un gruppo di giovani tra cui minorenni. Usciti da un locale avevano preso a calci una vetrina
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nausica Manzi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS