Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:19 METEO:FIRENZE19°33°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 19 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Fiola, l'assurda esultanza al gol contro la Francia: spacca un computer davanti a una donna spaventata

Attualità venerdì 10 luglio 2020 ore 19:51

Firenze tenta lo scacco alla Movida in tre mosse

L'ultimo Comitato per la sicurezza pubblica ha preso atto del perdurare della mala movida rilanciando un potenziamento dei controlli con tre novità



FIRENZE — La Movida non molla e così il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica ha definito un pacchetto di interventi per le zone calde del centro storico.

Il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica convocato dal prefetto Laura Lega con il cardinale Giuseppe Betori, il sindaco di Firenze Dario Nardella, l’assessore comunale Andrea Vannucci, il soprintendente all’Archeologia, Belle Arti e Paesaggio Andrea Pessina, i vertici provinciali delle forze dell’ordine e il comandante della polizia municipale di Firenze ha disposto una strategia condivisa con ulteriori interventi che mirano ad innalzare il livello della sicurezza in città e la sua vivibilità.

La straordinaria stagione in atto vede le esigenze di ripresa delle attività economiche, fortemente provate dal lockdown, il diritto alla quiete e al riposo degli abitanti, la libertà di socializzare e la tutela della salute pubblica. 

È stato varato un piano di potenziamento dell’azione di sorveglianza. 

Prima mossa un complessivo aumento delle pattuglie e una rimodulazione dei servizi, in particolare nelle ore serali e notturne: le forze complessivamente in campo in tali fasce orarie consistono in circa di circa 150 operatori di polizia.

Seconda mossa un piano per potenziare l’illuminazione pubblica di tutto l’Oltrarno, nell’intento di agevolare il lavoro delle forze di polizia, ma anche come deterrente nei confronti dei malintenzionati.

Terza mossa bagni chimici nelle zone cittadine più frequentate, previa valutazione con il sovrintendente circa la loro collocazione.

Il sindaco ha dato disponibilità a intervenire nuovamente su ulteriori restrizioni relative alla vendita da asporto di alcolici e superalcolici, in accordo con le associazioni di categoria.

Infine il prefetto ha stabilito di fare un bilancio del patto “Firenze Sicura”, siglato due anni fa. La prossima settimana si riunirà la cabina di regia per valutare quello che è stato fatto e quali azioni adottare per il futuro.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'episodio è avvenuto ai giardini della Fortezza da Basso. A finire denunciato un giovane di 23 anni che è stato sedato e trasportato in ospedale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità