comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:49 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 20 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Segre: «Le parole di Salvini? Sono scaramantica, mi allungano la vita»

Attualità lunedì 16 novembre 2020 ore 17:35

Taxi e Ncc "Incassi a zero non copriamo le spese"

Dopo anni di contrapposizioni le categorie trovano l’unità e chiedono aiuto al Comune di Firenze e alla Regione Toscana contro la crisi per Covid-19



FIRENZE — Per risolvere le criticità che hanno messo in ginocchio il comparto dall’inizio della pandemia, Taxi ed Ncc hanno messo da parte lo scontro sindacale e si sono uniti per chiedere aiuto alle istituzioni locali.

Anitrav, CNA, Confartigianato, Sitafi, Uil trasporti, Unica CGIL e Uritaxi di Firenze si sono unite dopo aver constatato "il peggioramento dello stato economico che da Marzo si è attestato fra il 10 e il 30 per cento di quanto incassato nei medesimi mesi dell’anno precedente".

Taxi e Ncc hanno presentato nei mesi scorsi proposte rivolte al sostegno economico "Sebbene tanto il Comune di Firenze che la Regione Toscana ne abbiano favorevolmente accolto molte, i “buoni propositi” si sono tradotti spesso in un niente di fatto che l’attuale situazione della categoria non può assolutamente permettersi".

Da qui un nuovo pacchetto di richieste che prevede per il Comune di Firenze "l’esenzione, per il biennio 2020/2021 dal pagamento delle tasse comunali che insistono sulla categoria per tutti i mezzi; la rapida attuazione operativa per l’utilizzo dei voucher nazionali; l’attivazione di tutti gli strumenti necessari a contrastare il dilagante fenomeno dell’abusivismo e, in particolare, svolgere una fattiva azione di interdizione a tutti i soggetti, privi di titoli autorizzativi per il trasporto persone conto terzi".

Ed alla Regione Toscana: "l’immediato rifinanziamento e riapertura della misura prevista dal “bando regionale turismo” per le imprese taxi e ncc; l’esenzione, per il triennio 2020/2021/2022 dal pagamento delle tasse automobilistiche per tutti i mezzi; l’assegnazione di fondi regionali per realizzare i “voucher sociali”; l’apertura immediata di tavoli tra le aziende del TPL di linea e quelle non di linea per integrare quest’ultimo nella programmazione del servizio del primo; linee guida per le Amministrazioni Comunali circa omogenee modalità di accesso alle Zone a Traffico Limitato in modo da agevolare sia la semplificazione delle procedure di accesso, sia il loro controllo; linee guida regionali affinché i comuni possano avviare attività di controllo ed intervento, per verificare che la normativa vigente sia correttamente applicata nell’esercizio del trasporto personedefinitivo accantonamento del progetto di modifica alla Legge sul Turismo che avrebbe consentito ad agenzie e tour operator l’impiego di mezzi per il trasporto persone".



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità