comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 26°36° 
Domani 24°35° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 13 agosto 2020
corriere tv
Frana a Valmalenco: detriti, fango e sassi caduti dalle pendici della montagna

Attualità domenica 28 giugno 2020 ore 15:39

Targa illeggibile per gli alberi di Borsellino

La segnalazione a pochi giorni dalla ricorrenza della strage in cui persero la vita il giudice Paolo Borsellino e i cinque agenti della sua scorta



FIRENZE — La targa installata nel 2010 per commemorare la strage di via D'Amelio è oggi illeggibile davanti agli alberelli di piazza Beccaria. La segnalazione di un lettore di QUInewsFirenze arriva a pochi giorni dalla ricorrenza con l'auspicio di poter procedere ad una sostituzione della targhetta celebrativa.

Il 19 luglio 1992 in via D'Amelio un attentato mafioso provocava la morte del giudice Paolo Borsellino e dei cinque uomini della sua scorta: Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina. Uno solo il sopravvissuto, l'agente Antonino Vullo.

Nel 2010 l’assessore all’ambiente, Cristina Scaletti, in piazza Beccaria piantava sei “Alberi degli eroi civili” in memoria delle vittime della strage. Alla cerimonia era presente anche Salvatore Borsellino, fratello del magistrato con Elisabetta Caponnetto, vedova del capo del pool antimafia, il giudice Antonino Caponnetto.

Piazza Beccaria che si trova sul tracciato della prossima linea del tram con una fermata presso Porta alla Croce sarà risistemata e ridisegnata negli spazi, comprese le aiuole che attualmente ospitano vari esemplari di piante non solo celebrative.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca