comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 18°27° 
Domani 18°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 22 settembre 2020
Giani
859.440
 
48.63%
Ceccardi
714.736
 
40.44%
Galletti
113.162
 
6.40%
Vigni
7.643
 
0.43%
Fattori
39.479
 
2.23%
Barzanti
15.982
 
0.90%
Catello
16.940
 
0.96%
corriere tv
Bomba d'acqua ai Castelli Romani, strade come fiumi a Rocca di Papa

Attualità sabato 08 giugno 2019 ore 13:07

"Spaccio cocaina per aiutare mia madre"

Un pusher sorpreso ed arrestato dai Falchi della Polizia di Stato si è giustificato dichiarando di avere necessità di soldi da inviare all'estero



FIRENZE — La polizia ha individuato ed arrestato uno spacciatore di cocaina che si è giustificato dichiarando di aver intrapreso l'attività di pusher allo scopo di mandare i soldi alla madre, all’estero. A raccogliere la confessione sono stati i Falchi della Squadra Mobile di Firenze che hanno proceduto all'arresto in via del Corso.

L'uomo, un tunisino di 46 anni, da tempo disoccupato e conosciuto alle forze di polizia per i suoi trascorsi, è presente nei fascicoli degli inquirenti con almeno 7 alias.

Durante la perquisizione domiciliare i poliziotti hanno sequestrato più di 30 grammi di cocaina e oltre 23.000 euro in contanti, parte dei quali nascosti fra i libri.

Gli agenti si erano insospettiti dopo aver notato un anomalo via vai tra via del Proconsolo e via del Corso. Sono bastati un paio di giorni di osservazione per fermare i clienti dello spacciatore. Secondo quanto accertato dagli investigatori, in almeno un’occasione il pusher si sarebbe accordato con l’acquirente tramite WhatsApp.

Il 46enne tunisino è stato accompagnato al carcere di Sollicciano.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Politica

Politica