comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 10° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 31 marzo 2020
corriere tv
Come fare la spesa in tempo di Coronavirus

Attualità giovedì 16 gennaio 2020 ore 12:29

Sospesi i lavori al passante di Mantignano

Nuovo step per il completamento della viabilità che interessa Mantignano e Ugnano, la sospensione del cantiere è stata disposta dal Genio Civile



FIRENZE — Sono stati sospesi fino a marzo i lavori per il passante di Mantignano. La sospensione delle lavorazioni nel cantiere per la realizzazione della nuova strada è stata disposta sulla base delle indicazioni del Genio Civile della Regione Toscana rispetto al rischio idraulico. A marzo riprenderanno i lavori in alveo del Fosso degli Ortolani e a maggio sul rilevato arginale di via dell'Argingrosso. 

La prima fase, che durerà sei mesi, consiste nella opere propedeutiche alla realizzazione (a partire da maggio del tombino vero e proprio per dare continuità al Fosso degli Ortolani, sotto il nuovo rilevato stradale, e il completamento dell’intervento fino a via Canova. Il tombino è un’opera idraulica costituita da uno scatolare in cemento armato di sezione 4,00x2,20 m e lungo circa 50 metri. A circa 15 metri dall’inizio si realizzerà una struttura per l’alloggiamento dei meccanismi di chiusura idraulica, al momento del bisogno. Per la realizzazione del tombino è necessario realizzare una prima parte del tombino (già iniziati i manufatti in cemento armato di sbocco), realizzare un argine provvisorio, demolire l’attuale argine (di fatto il rilevato stradale di via dell’Argingrosso), del tombino esistente e del casotto di alloggiamento dei meccanismi di chiusura in caso di piena. E ancora completare il tombino e realizzare la nuova struttura per l’alloggiamento dei meccanismi di chiusura meccanica in caso di piena. E infine procedere al rifacimento dell’argine/rilevato stradale. Il tutto prevede lavori per sei mesi. Successivamente le lavorazioni saranno completate con la realizzazione della nuova rotatoria di via Canova e del tratto di collegamento tra la stessa rotatoria e il ponte esistente, con l’adeguamento del tratto via dell’Argingrosso.

La giunta comunale ha nei giorni scorsi il progetto esecutivo relativo ai ripristini ambientali di viuzzo dei Sarti. Si tratta in concreto della bonifica di un’area privata espropriata dove, da progetto, è prevista la realizzazione degli ultimi 300 metri di strada. Una realizzazione che ha subito un inatteso stop quando, all’inizio della demolizione dei manufatti presenti nell’area privata, è emersa la presenza di inquinamento da idrocarburi del terreno che un tempo ospitava un impianto di rottamazione di veicoli e quindi la necessità di una bonifica preliminare.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità