comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:37 METEO:FIRENZE15°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 27 novembre 2020
corriere tv
Napoli, davanti al San Paolo l'emozionante omaggio dei tifosi: cori e fumogeni per Maradona

Attualità mercoledì 03 febbraio 2016 ore 18:13

"Sono nata da una violenza carnale"

L'ex candidata sindaco del Movimento 5 stelle e consigliere comunale, Miriam Amato, ha rivelato un segreto tragico del suo passato in diretta tv



FIRENZE — E' mattina presto quando Miriam Amato, scelta nella primavera del 2014 dal Movimento 5 stelle per sfidare Dario Nardella nella corsa verso Palazzo Vecchiom e poi uscita in polemica dal partito di Grillo, arriva negli studi di Toscana tv per commentare insieme alla giornalista Michaela Barilari la rassegna stampa della giornata.

A un certo punto la discussione cade sulla vicenda delle tre gemelle figlie di due uomini, Roberto e Simone, battezzate a Roma nonostante fossero nate da due madri surrogate del Canada.

A quel punto Miriam Amato raccoglie il coraggio a due mani. "Sono nata da una violenza carnale - confessa - conosco il dolore, conosco la sofferenza. Non lo dico per fare outing, o per diventare un caso umano: non sono la prima e non sarò l'ultima. Lo dico perché noi donne abbiamo la forza per affrontare questo; e lo dico anche per dimostrare che l'uomo e la donna, siccome sono in grado di generare un bambino, non garantiscono per questo di essere in grado di tirarlo su".

Una rivelazione, ma anche una presa di posizione netta a favore delle Unioni civili e del ddl Cirinnà attualmente all'esame del Senato. Non solo. "Non so come dire a mia mamma di avere rivelato tutto questo così spudoratamente - aggiunge Amato - ma mia madre è per me un grande esempio, e questa è una battaglia che voglio portare avanti anche con il suo supporto". 

L'ultimo pensiero è rivolto alle donne che "che subiscono violenza, e devono denunciare; è per tutte le persone che nascono come me, alle quali voglio dire che ci si può fare, si può andare avanti"



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità