QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 10° 
Domani 8° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 06 dicembre 2019

Attualità mercoledì 10 luglio 2019 ore 11:23

Cobas, i lavoratori pratesi assediano il Consiglio

I lavoratori di Panificio Toscano, Superlativa e Tintogroup hanno chiesto di essere ascoltati in Consiglio regionale. "Violati i contratti nazionali"



FIRENZE — Da Prato si sono spostate a Firenze le proteste dei lavoratori di tre ditte, Panificio Toscano, Superlativa e Tintogroup. I lavoratori si sono radunati in presidio davanti al Consiglio regionale dove è in corso la seduta dell'assemblea toscana e hanno chiesto un incontro urgente con i capigruppo per discutere le rispettive situazioni. 

Lo sciopero arriva dopo giorni di proteste molto animate a Prato in cui si sono verificati anche scontri e tensioni con le forze dell'ordine in occasione di un presidio davanti al Panificio Toscano. Sui manifesti e gli striscioni esposti si legge: "Aziende libere di sfruttare ma gli operai non possono scioperare". 

I manifestanti chiedono certezze sugli accordi sindacali e sulla regolarizzazione dei lavoratori. "I lavoratori - si legge sul profilo Facebook di Sì Cobas Firenze e Prato - sono in sciopero e chiedono oggi si essere ascoltati dai capigruppo del Consiglio su quanto sta accadendo sul territorio pratese. Le recenti agitazioni sindacali hanno riportato alla luce una realtà gravissima di sfruttamento e violazione sistematica delle leggi, delle norme e dei contratti nazionali che deve interessare e impegnare la politica: gli sgomberi violenti dei presidi sindacali effettuati dalle forze dell'ordine in questi giorni sono una risposta non solo sbagliata, ma anche indegna di un paese democratico".



Tag

Governo, Conte: «Per Renzi è a rischio? Lui pessimista cosmico»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Lavoro