Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:FIRENZE10°14°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 09 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il video dello scambio in aeroporto tra Brittney Griner e Viktor But

Attualità domenica 31 luglio 2022 ore 15:35

Un boato e il silos viene giù, al suo posto la casa di moda

Il momento dell'esplosione
Il momento dell'esplosione
Foto di: Fabio Vanzi

La demolizione nell'area ex Seves è avvenuta tramite esplosione. A Settembre partiranno i lavori per costruire il nuovo padiglione



FIRENZE — Un boato e il silos nella ex Seves di via del Palazzaccio è venuto giù coricandosi su un fianco. La demolizione tramite esplosione è stata la modalità utilizzata per abbattere questa mattina un vecchio silos in disuso alto 26 metri all'interno della storica vetreria fiorentina. 

Intervenire attraverso le normali procedure di abbattimento avrebbe richiesto molto più tempo e avrebbe creato maggiori disagi sia all'interno del cantiere che nell’area circostante del quartiere di via Reginaldo Giuliani. Così la Nigro Costruzioni e la Castelnuovo Lavori hanno optato per una procedura innovativa.

Il vecchio silos è crollato su un fianco e adesso, tramite l'escavatore, nel giro di 10 giorni verrà completamente demolito. L’operazione è propedeutica per la prosecuzione del cantiere di costruzione della nuova area Leo France, azienda della famiglia Pinzauti leader nel settore degli accessori per l'alta moda. In via del Palazzaccio, infatti, sono in fase di realizzazione i nuovi stabilimenti dell’azienda fiorentina. I lavori per il nuovo padiglione da 20.000 metri quadri su due livelli partiranno a Settembre.

Stamani le operazioni si sono svolte sotto la sorveglianza della questura. I tecnici di una ditta specializzata hanno piazzato le cariche di esplosivo, poi lo scoppio. Nei giorni scorsi la popolazione del quartiere era stata avvisata.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono stati degli operai a fare il macabro ritrovamento avvisando le forze dell'ordine. Oltre al teschio anche altri resti. Indaga la polizia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca