Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:42 METEO:FIRENZE19°40°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 26 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Missili su Kiev, il sindaco: «Persone intrappolate sotto le macerie»

Attualità sabato 12 marzo 2022 ore 17:50

Santa Croce, in 20mila abbracciano l'Ucraina

In piazza Santa Croce durante l'intervento di Zelensky
In piazza Santa Croce durante l'intervento di Zelensky (Foto: Simone Londi / Facebook)

La manifestazione aperta dalle chiarine e dalle campane. Applausi al presidente ucraino Zelensky in collegamento: "Guerra contro i valori europei"



FIRENZE — Il suono delle chiarine e poi le campane: 17 rintocchi, uno per ognuno dei 17 giorni di guerra vissuti in Ucraina dopo l'invasione da parte delle truppe russe. Si è aperta così la manifestazione Cities stand with Ukraine in piazza Santa Croce e in collegamento con 100 città italiane ed europee per chiedere la pace e il cessate il fuoco.

L'iniziativa, promossa dal sindaco e presidente di Eurocities Dario Nardella, ha portato in piazza con le bandiere della pace e dell'Ucraina circa 20mila persone. Dopo il saluto di Camila Raznovich è stato trasmesso su maxischermo un ricordo di David Sassoli, presidente del parlamento europeo scomparso lo scorso Gennaio. Poi è stata la volta dell'Ave Verum Corpus di Mozart eseguito dagli artisti del Maggio Musicale Fiorentino diretti dal maestro Daniele Gatti.

Tra i momenti centrali del pomeriggio, il collegamento in diretta con il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky che ha aperto il suo intervento ringraziando la piazza, le piazze: "Tutti gli amici della libertà", ha detto. Ha parlato della capacità distruttiva della guerra, contando 79 bambini uccisi dall'inizio dell'invasione, ed è tornato a invocare l'aiuto dell'Europa e in particolare la no fly zone: "Questa guerra non è solo contro l'Ucraina ma contro i nostri comuni valori europei di pace", ha dichiarato il presidente ucraino tra gli applausi dei presenti.

Dopo il suo intervento i sindaci italiani presenti ed europei in collegamento hanno portato il loro messaggio contro le guerre e per la pace in Ucraina. Tra i videomessaggi, in primo piano quello del sindaco di Kiev Vitalij Klyčko. Kiev è gemellata con Firenze fin dal 1967.

A Nardella l'intervento di chiusura dell'evento: "Di fronte a una guerra come questa folle e scellerata la cosa peggiore è rimanere in silenzio. Noi vogliamo urlare che scenderemo in piazza per chiedere pace e libertà, questa è la piazza della speranza. Grazie a tutti, viva Firenze, viva l'Europa, viva l'Ucraina". La conclusione con Imagine da maxischermo e intonata in coro da tutti i presenti.

"Grande Firenze, grande Toscana, grande Italia. Sono felice di vedere questa piazza nuovamente irradiare a tutta l'Europa la sua vocazione alla pace e l'auspicio che si arrivi presto ad una tregua", ha detto il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani intervenuto in piazza Santa Croce a Firenze. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

CITIES STAND WITH UKRAINE A shared moment of solidarity
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Paura per un ragazzo di 17 anni aggredito in strada e ferito a una gamba con un coltello da cucina. Indaga la polizia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità