Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:50 METEO:FIRENZE22°36°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 24 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Samele argento nella sciabola, la dura preparazione per arrivare così in alto

Attualità giovedì 20 maggio 2021 ore 17:39

Rotonde viola nei cinque quartieri della città

Nei cinque Quartieri di Firenze è sbocciata la pianta di facelia, la colorazione violacea è stata scelta per decorare le maggiori rotonde stradali



FIRENZE — A Firenze le rotonde si sono tinte di viola per difendere le api e la biodiversità nel contesto urbano, a colorare gli incroci nei cinque Quartieri è la pianta di facelia, amica delle api. La pianta è fiorita a Porta Romana, via del Gignoro, piazza Ravenna, viale Nenni e via Panciatichi. 

“In occasione della Giornata mondiale delle api rilanciamo dalle rotonde fiorite di facelia la campagna per sensibilizzare i cittadini sull’importanza di piante e fiori nel contesto urbano – ha detto l’assessore all’Ambiente Cecilia Del Re -: un contributo alla tutela della biodiversità e un invito a tutti a essere motore di cambiamento per un nuovo modello di sviluppo più sensibile all’ambiente e al pianeta. La semina della facelia ha l’obiettivo di creare un habitat urbano favorevole alle api, che con la loro incessante attività di impollinazione garantiscono la continuità degli ecosistemi e la biodiversità anche in ambiente urbano. In queste rotonde fiorite, le api potranno trovare rifugio e cibo grazie al polline di cui sono particolarmente ghiotte. Le api e il settore dell’apicoltura sono fondamentali non solo dal punto di vista ambientale – ha proseguito l’assessore Del Re -, ma anche da quello produttivo: un comparto che conta in Toscana oltre 5mila apicoltori e 93mila alveari e che sta attraversando una forte sofferenza a causa dei cambiamenti climatici, che portano a eventi meteorologici estremi e sfasamenti stagionali. Ciò incide negativamente sugli alveari e sulle fioriture, troppo spesso insufficienti a garantire la produttività e il sostentamento degli alveari stessi. Per questo, abbiamo deciso di mettere insieme le energie per rilanciare anche nelle città un settore essenziale per l’ambiente e per gli operatori”.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una passeggera senza biglietto ha aggredito la capotreno. Il treno regionale si è fermato dopo essere partito dalla stazione di Santa Maria Novella
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

CORONAVIRUS

Attualità