Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:37 METEO:FIRENZE12°17°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 12 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Raid su Gaza distrugge edificio di 12 piani, il momento del crollo

Attualità domenica 11 aprile 2021 ore 09:18

"Ridurre bus e tram in zona rossa è una follia"

Gli autisti dei mezzi pubblici sono nuovamente sul piede di guerra davanti all'ipotesi di limitare il servizio per il perdurare della zona rossa



FIRENZE — L'ipotesi di ridurre le corse di bus e tram ha provocato una nuova reazione da parte dei sindacati del trasporto pubblico.

Massimo Milli della Faisa Cisal è intervenuto sul tema che sarà discusso lunedì in Consiglio comunale, a Firenze "Ci auguriamo vivamente che, nell'interesse comune del diritto alla salute e del diritto alla mobilità, non vi siano ulteriori e deleterie riduzioni del servizio. È impensabile che la stessa utenza possa salire in un numero di corse ridotte di mezzi a disposizione, generando inevitabilmente affollamenti ed assembramenti". Il sindacalista ha rilanciato "Non possiamo accettare che l'indirizzo sia questo, riteniamo utile il rafforzamento almeno sulle linee cosiddette forti come la 6, 11, 14, 17, 23 e tutte quelle linee che in orari particolarmente difficili vivono maggiormente tali disagi".

Dello stesso avviso sono anche i Cobas di Ataf che sono intervenuti con una nota "In un periodo in cui ci dicono che Firenze è tra le città più sofferenti per i contagi da Covid-19, la cosa che riescono a fare i nostri dirigenti è quella di ridurre il servizio. Noi proprio non riusciamo a capire. Non capiamo perché, se è vero che la riduzione è stata imposta dalla Regione Toscana, come mai a Pisa Arezzo e Pistoia la scorsa settimana il servizio è rimasto a regime e solo Ataf Gestioni l’ha ridotto. Una cosa invece riusciamo a capirla: ridurre il servizio significa risparmio di gasolio, pulizia dei mezzi e sanificazione, ferie d’ufficio che alleggeriscono il costo del personale. Tutto serve a far cassa e questa zona rossa potrebbe essere una delle ultime occasioni, viste le risposte in merito alla gara regionale previste per il mese di Maggio".

La Rsu di Ataf ha seguito l'esito dei recenti controlli sulla presenza del virus Covid effettuati a bordo delle vetture del trasporto pubblico in varie località d'Italia confermando la bontà delle richieste fatte fin dall'inizio della pandemia per mettere in sicurezza personale e passeggeri con la chiusura della porta anteriore e la delimitazione della cabina di guida, oltre a gel e capienza ridotta a bordo. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Paura e rabbia tra i residenti per il raid sulle auto in sosta nel quartiere. Le vetture sono state sventrate per asportare fari e navigatori
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità