Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:50 METEO:FIRENZE22°36°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 25 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
No Green Pass, le manifestazioni in tutta Italia: le immagini da Roma, Milano, Napoli e Torino

Cultura lunedì 15 luglio 2019 ore 10:05

Raduno dei Partigiani e dei giovani a Monte Giovi

Un sabato pomeriggio di aggregazione con spettacoli fino a tarda sera, e la domenica, giornata dedicata alle commemorazioni e alle orazioni ufficiali



FIRENZE — Il Monte Giovi, in posizione strategica, dopo l’8 settembre 1943, diventa uno dei centri del movimento partigiano toscano che da qui si allarga nelle zone montane attigue come il monte Morello, i monti della Calvana, il Pratomagno, l'Appennino dal Falterona al passo della Futa dove si costituirono e agirono la formazione Gruppo Acone, le divisioni Potente (brigata Caiani) e Garibaldi (brigata Stella Rossa, poi Faliero Pucci), la divisione Jugoslavia, e le brigate Lanciotto, Checcucci e Lavacchini.

"La manifestazione, organizzata con l’ANPI comitato Provinciale, i Comuni che hanno i propri confini sul Monte Giovi, la Città di Firenze e le due Unioni di Comuni della zona, nonché il contributo della Città Metropolitana e della Regione Toscana stessa si articola - ha spiegato la Vice Capogruppo del Partito Democratico, Letizia Perini, che ha rappresentato l'amministrazione comunale di Firenze - tradizionalmente in due giorni, il sabato pomeriggio momento di aggregazione con spettacoli che durano fino a tarda sera, e la domenica, giornata dedicata alle commemorazioni e alle orazioni ufficiali, durante la quale le autorità insieme al Partigiano Lampino hanno deposto le corone sui tre monumenti presenti sul monte dedicati ai giovani partigiani caduti”.

A conclusione della mattinata commemorativa sono intervenuti, oltre alla Vice Capogruppo del Partito Democratico in Palazzo Vecchio Serena Perini, la sindaca di Pontassieve Monica Marini, la consigliera regionale Serena Spinelli, un rappresentante dell'ANPI provinciale, Giuseppe Matulli dell'Istituto Storico della Resistenza ed il Partigiano Lampino. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Non sono scampati ai posti di blocco. I carabinieri si sono appostati in punti strategici per controllare il tasso alcolico sulle strade della movida
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

CORONAVIRUS