Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:FIRENZE11°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 27 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Elisabetta Belloni e il suo pensiero su donne e carriera diplomatica

Attualità lunedì 21 maggio 2018 ore 17:15

Piove dal lucernario alla Biblioteca Nazionale

Corsa per mettere al sicuro i cataloghi bagnati dalle infiltrazioni durante il temporale che si è abbattuto sulla città. Caso simile a inizio maggio



FIRENZE — Era già successo all'inizio del mese che l'acqua bagnasse alcuni libri alla Biblioteca Nazionale di Firenze. In quella circostanza il personale è dovuto intervenire con urgenza per mettere al sicuro i volumi tra le cui pagine si era insinuata l'umidità. 

Stavolta, per fortuna, la pioggia non ha danneggiato i libri ma alcuni cataloghi raccolti nella sala interessata dalle infiltrazioni d'acqua durante il violento acquazzone che intorno alle 13 si è rovesciato sul capoluogo toscano. 

La vicedirettrice della Biblioteca Silvia Alessandri ha spiegato che un gruppo di addetti è entrato in azione subito per mettere al sicuro i cataloghi. Il lucernario da cui è entrata la pioggia, ha detto, è "uno di quelli che non è stato ancora sottoposto ad intervento di adeguamento". In ogni caso "nessun danno è stato riscontrato".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Terminata la realizzazione delle travi di fondazione con i pali posizionati in verticale, a seguire la realizzazione dell’armatura per i pilastri
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità