QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 9° 
Domani 8° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 11 dicembre 2019

Cronaca lunedì 18 novembre 2019 ore 16:00

Ucciso in strada, l'assassino confessa

Ha confessato durante l'interrogatorio il giovane fermato dopo l'accoltellamento mortale avvenuto durante la notte nel centro storico di Firenze



FIRENZE — Un tunisino di 39 anni è stato arrestato e trasferito in carcere con l'accusa di omicidio per aver accoltellato in strada un ragazzo di 33 anni al culmine di una lite esplosa all'interno di un pub nella zona di San Lorenzo (vedere articoli collegati). L'uomo ha confessato di avere ucciso per paura di essere accoltellato. A disporre il fermo è stata la pm Beatrice Giunti al termine dell'interrogatorio presso il Comando provinciale dell'Arma dei Carabinieri in Borgo Ognissanti.

La ricostruzione dei fatti. I due, la vittima un kosovaro di 33 anni assunto come cameriere in un ristorante del centro storico ed il tunisino che lavora come cuoco in un altro locale sempre del centro, si sarebbero incontrati all'interno di un pub in via Faenza dove hanno iniziato a discutere animatamente. La lite sarebbe poi sfociata in tragedia anche a causa dello stato di alterazione alcolica. Il tunisino che in un primo momento avrebbe abbandonato il pub sarebbe poi rientrato per continuare la lite che si è spostata in strada, in via Sant'Antonino, sotto gli occhi di alcuni passanti. 

Il tunisino ha raccontato agli inquirenti che ad estrarre il coltello sarebbe stato il cameriere kosovaro che ha cercato di colpirlo. Quando l'arma è caduto il tunisino l'avrebbe raccolta per colpire alla cieca e scappare. Una volta rientrato nel proprio alloggio, presso un bed and breakfast della zona, avrebbe lavato il coltello per poi tornare nuovamente in strada dove è stato fermato dai carabinieri.



Tag

Mes, Meloni: «Le nostre tesi sono sostenute da 32 economisti, ne capiscono più di Gualtieri»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Lavoro