comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 26°35° 
Domani 26°37° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 12 agosto 2020
corriere tv
Dj morta, l'entomologo: «Gli insetti ci possono dare un tempo vicino a quello della morte»

Attualità lunedì 06 luglio 2020 ore 12:15

Nuovi poveri, tirocini contro la crisi Covid

Il Comune di Firenze ha registrato nuove forme di povertà sul territorio dovute a lavoratori che sono diventati precari a causa del Coronavirus



FIRENZE — Sulla Rete civica del Comune di firenze è stato pubblicato un avviso per accedere a percorsi di accompagnamento socio-lavorativo da parte di coloro che sono in difficoltà socio-economica a causa dell’emergenza da Covid-19. Questi percorsi prevedono la possibilità di fare tirocini e work experience con borse lavoro. Le domande potranno essere presentate solo on line entro il 22 luglio prossimo attraverso la compilazione del modulo ‘Dichiarazione sostitutiva’ scaricabile dalla scheda servizio denominata ‘Percorsi di accompagnamento socio-lavorativi’.

Il modulo dovrà essere inviato all’indirizzo isl@comune.fi.it. La durata dei tirocini è di minimo 2 mesi e massimo 6, per un importo di 500 euro mensili. Nel caso in cui il candidato percepisca altre forme di sostegno al reddito, fatta eccezione per il reddito di cittadinanza, verrà corrisposta un'integrazione fino alla concorrenza dell'importo stabilito nell’avviso.

“L’emergenza da Coronavirus si è fatta sentire in maniera pesante anche sul piano economico - ha detto l’assessore a Welfare Andrea Vannucci - e ha creato un quadro socio-economico difficile, contrassegnato dall’aumento del numero di persone in difficoltà, che si sono trovate a essere precarie e senza lavoro. L’obiettivo di questo avviso pubblico è andare incontro a questa fascia di popolazione per dare la possibilità ai tanti che purtroppo ne fanno parte, e sono sempre di più, di potersi inserire o reinserire nel mondo del lavoro”.

Il Comune con questo avviso si rivolge a quelle categorie professionali operanti in settori fortemente colpiti dall’emergenza Covid-19, che non potranno usufruire degli ammortizzatori sociali, o che potranno essere costretti a ridimensionare la loro forza lavoro. Nell’ambito delle risorse previste per i percorsi di inclusione sociale e lavorativa gestite attraverso il progetto Polis 2.0 di promozione e realizzazione di servizi di prossimità e di animazione territoriale saranno individuati nuovi beneficiari dei percorsi accompagnamento socio-lavorativo per evitare lo scivolamento verso forme di svantaggio sociale ed economico di persone che finora hanno lavorato, ma che stanno risentendo duramente degli effetti della chiusura delle attività commerciali presso cui operavano.

Oltre al possesso della residenza nel Comune di Firenze al 31 gennaio 2020, chi vuole fare domanda deve essere in stato di disoccupazione in data successiva al 31 gennaio 2020 a motivo della risoluzione di un contratto di lavoro a tempo indeterminato o determinato, dovuta all’emergenza epidemiologica da virus Covid-19; deve essere un lavoratore intermittente o a chiamata con nessuna attività a partire dall’8 marzo scorso; oppure essere un lavoratore stagionale con all’attivo almeno un contratto di lavoro stagionale stipulato a partire dal 31 gennaio 2017, per cui è venuta meno la ripresa dell’attività lavorativa. Il cittadino beneficiario del reddito di cittadinanza non è ammesso.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità