Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:15 METEO:FIRENZE13°20°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 20 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Centrodestra, il vertice tra Berlusconi, Meloni e Salvini a Villa Grande

Attualità venerdì 29 novembre 2019 ore 14:55

Condizionatori all'asilo con i soldi degli evasori

Le entrate di Palazzo Vecchio sono aumentate per 13 milioni di euro, in parte destinati alla riqualificazione di impianti ed aule scolastiche



FIRENZE — Interventi già approvati e pronti a partire quelli per la climatizzazione dei nidi, per i quali sono stati stanziati 332mila euro. “Lo avevamo promesso lo scorso luglio e lo stiamo facendo” ha detto l’assessore all’educazione Sara Funaro, che ha lavorato a stretto contatto con l’assessore al bilancio Federico Gianassi. 

Funaro ha spiegato che “Gli interventi riguarderanno in una prima fase 10 nidi comunali partendo da quelli dove il condizionamento è maggiormente necessario. Grazie a questo investimento è stata prevista la realizzazione di impianti di climatizzazione delle strutture adibite ad asilo nido con particolare riferimento alle aule e stanze sonno dei bambini”. Gli impianti saranno realizzati dando le priorità alle strutture prive di climatizzazione estiva, e prive di idonea coibentazione. I lavori saranno realizzati prima della prossima stagione estiva, per arrivare alla stagione del caldo con gli impianti già funzionanti. Gianassi ha precisato “Questi lavori avvengono anche grazie alla grande attenzione posta dall'amministrazione verso le politiche di recupero dell’evasione che ha portato per il 2019 ad un aumento delle entrate di 13 milioni grazie al recupero dell’evasione dell’Imu e di 4,6 milioni dal recupero dell’evasione al canone suolo pubblico. Riusciamo, anche per questo, ad incrementare gli investimenti da realizzare anche per un settore importante come la scuola, su cui faremo importanti investimenti anche nel prossimo triennio con ben 36 milioni di euro”.

Fra gli investimenti approvati e già inseriti a bilancio c’è il primo lotto per realizzare la nuova mensa alla scuola Rodari a cui sono destinati 100mila euro. Qui, nell’ambito della riorganizzazione dei servizi della scuola dell’infanzia e della primaria G. Rodari di Viale Corsica, è stato previsto lo spostamento e riunificazione dei refettori, attualmente in locali al piano terra, al piano seminterrato dell’immobile con riorganizzazione edile ed impiantistica di tutto il piano. Al termine dei lavori avremo un ampliamento dei locali dedicati ad aule permettendo alla scuola di ampliare la propria ricettività. Adesso cominciano le opere propedeutiche alla ristrutturazione del piano seminterrato.

Stanziati, nella delibera di variazione di bilancio presentata dall’assessore Federico Gianassi, anche 400mila euro per la scuola Cadorna, che ha scuola primaria, scuola dell’infanzia e la Ludoteca ‘Il castello dei balocchi’. La scuola avrà interventi per il contenimento dei consumi energetici del fabbricato attraverso la sostituzione degli infissi con vetri a filtro solare per l’efficientamento sia estivo che invernale. Sono compresi anche interventi impiantistici sulle lampade di sicurezza e sugli inverter dell’impianto fotovoltaico. “Si tratta di interventi attesi ed importanti per i nostri bambini – hanno detto Funaro e Gianassi -. L'impegno sull'edilizia scolastica è molto forte, e continuiamo a programmare lavori per rendere le nostre scuole sempre più all'avanguardia”

Infine sono stati stanziati, grazie a 363mila euro di finanziamento ministeriale e ad un mutuo acceso dall’amministrazione comunale di 500mila euro, anche fondi per la scuola Machiavelli per il recupero ad uso scolastico dei locali posti all’ultimo piano e per il consolidamento, la sostituzione e la riqualificazione di porzioni della copertura esistente, oltre al restauro della facciata su via Drago d'Oro. L'accesso alle aule destinate a laboratori nei locali all'ultimo piano della Machiavelli prevede anche la realizzazione di una nuova scala per garantire una doppia uscita ai fini della sicurezza e per la realizzazione di un "montascale" per abbattere le barriere architettoniche.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La rimozione dell'insegna rappresenta la fine di un'epoca per generazioni di autisti e per i fiorentini che sono cresciuti a bordo degli autobus
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Lavoro

Cronaca