Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:50 METEO:FIRENZE13°23°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 23 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Si tuffa sopra un'orca assassina per fare «body slamming»

Attualità giovedì 31 gennaio 2019 ore 18:26

Norma anticorruzione per 118 concorsi universitari

Il consiglio di amministrazione dell'Ateneo fiorentino ha deciso di modificare il regolamento e ha stanziato 3,4 milioni per i nuovi bandi



FIRENZE — Sono due le principali novità che l'Università di Firenze intende inserire nel proprio regolamento per limitare il rischio di corruzione nei concorsi. Anzitutto il dipartimento da ora in poi potrà proporre solo un componente delle commissioni e non tutti come adesso: sarà piuttosto avanzata una rosa di nomi che saranno poi sorteggiati pubblicamente. Saranno poi introdotte delle griglie numeriche al posto del giudizio commentativo-descrittivo attualmente in uso. 

Lo ha deciso il consiglio di amministrazione dell'Università di Firenze che ha stanziato 3,4 milioni di euro per bandire 118 concorsi con le nuove regole che dovrebbero essere approvate a febbraio, in tempo per i prossimi bandi previsti a maggio. Ad annunciarlo è stato il rettore dell'Ateneo fiorentino Luigi Dei. 

Lo stesso rettore, alla fine del consiglio di amministrazione, ha precisato che "la revisione del regolamento è partita otto mesi fa" e che quindi non è legata all'inchiesta in corso su presunti concorsi truccati alla Facoltà di Medicina. Sul caso di Medicina, Dei ha poi detto che "se la magistratura, anche quella giudicante, accertasse responsabilità sarebbe una bella ferita per l'università, ma ne prenderemo atto. Io mi auguro di no, sono convinto che alla fine verrà fuori la bontà di tutte le filiere procedurali e l'onestà di chi ha partecipato, ma non è compito mio, è compito della magistratura accertarlo".

Per quanto riguarda i nuovi bandi, si tratta di "indicativamente di 36 concorsi di professore ordinario, 25 ricercatori a tempo determinato, 20 posizioni di professore associato che saranno esterni e 37 ricercatori di tipo B che hanno preso servizio nel 2016 e che, dopo una valutazione, potranno diventare professori associati". 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno