QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 22° 
Domani 10°19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 19 aprile 2019

Attualità giovedì 26 novembre 2015 ore 14:20

'Noi ci vacciniamo'

Parte da Firenze la campagna dei medici di famiglia per ribadire l'importanza del vaccino. Camper con vaccini gratis per tutti



FIRENZE — In Italia diminuisce il numero di persone che si vaccinano contro l'influenza stagionale

Tra gli over 65 in meno di 10 anni la riduzione è stata del 20%

E' l'allarme rilanciato dai medici di famiglia riuniti per il 32° Congresso Nazionale della Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie (SIMG) che vede la partecipazione di oltre 2.500 camici bianchi

"Dobbiamo invertire questa tendenza e far capire a tutta la popolazione l'importanza di questo presidio sanitario - ha detto  Claudio Cricelli, presidente Nazionale della SIMG -. Noi medici di famiglia vogliamo dare il buon esempio e combattere la diffidenza. Per questo lanciamo oggi la campagna #NoiCiVacciniamo. In un camper, parcheggiato nel cortile del palazzo del nostro congresso, fino a sabato camici bianchi e cittadini potranno vaccinarsi gratuitamente contro influenza stagionale. Sono disponibili oltre mille dosi di vaccino".

L'iniziativa è resa possibile grazie alla Direzione Generale della prevenzione sanitaria del Ministero della Salute che ha fornito i vaccini, all'Assessorato alla Salute della Regione Toscana, all'ASL 10 di Firenze e la Croce Rossa Italiana cha invece hanno dato il supporto logistico. 

"Ringraziamo tutte le Istituzioni che permettono questa vaccinazione di massa - ha proseguito Cricelli -. Noi crediamo fortemente nelle immunizzazioni perche' sono il piu' importante strumento di prevenzione delle malattie infettive e di difesa della salute pubblica. Riducono le complicanze al nostro organismo, evitano ricoveri a volte inutili e favoriscono l'efficienza dell'assistenza sanitaria. Come medici #NoiCiVacciniamo perchè quest'azione rappresenta un atto di responsabilità sociale verso i nostri pazienti e l'interna collettività".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Arte

Attualità

Cronaca