comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:FIRENZE11°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 02 dicembre 2020
corriere tv
Cacciari scherza su cosa farà a Natale ed esagera un po'

Cronaca giovedì 23 luglio 2020 ore 17:29

Nell'ostello abusivo c'è una fabbrica di marijuana

Un ostello non autorizzato è stato realizzato in un palazzo del centro storico a seguito di abusi edilizi, all'interno



FIRENZE — Gli agenti della polizia municipale hanno arrestato una persona e ne hanno denunciate altre quattro dopo aver scoperto un ostello abusivo realizzato nel cuore di Firenze che conteneva diverse dosi di marijuana, quasi tre chilogrammi. Questo l’esito dell’operazione effettuata oggi dalla squadra Antidroga in esecuzione di un decreto di ispezione e perquisizione della Procura della Repubblica. Un provvedimento disposto a seguito di precedenti controlli che avevano rilevato abusi edilizi e attività di B&B senza autorizzazione.

Durante l’ispezione sono stati accertati diversi abusi edilizi, ovvero il cambio di destinazione d’uso di una cantina convertita in una abitazione, e trasformazioni essenziali negli appartamenti posti al primo, secondo e quarto piano. Inoltre questi locali venivano utilizzati come un ostello senza nessuna autorizzazione. Il gestore dell’attività è risultato un italiano di 27 anni.

Durante il controllo sono emersi 2,860 chilogrammi di marijuana di cui oltre un chilogrammo nella stanza del gestore del B&B abusivo. In un seminterrato gli agenti hanno rinvenuto due piantine di marijuana in una sorta di serre artigianali ricavate da armadi montabili in stoffa.

Per il gestore è scattato l'arresto per detenzione e spaccio di droga, per altri tre giovani italiani una denuncia per lo stesso reato. Nel corso dei controlli gli agenti hanno trovato e denunciato anche un cittadino straniero non in regola con le norme sull’immigrazione. 



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità