comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:13 METEO:FIRENZE14°19°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 22 ottobre 2020
corriere tv
Conte: «Ai cittadini dobbiamo chiedere ancora sacrifici e rinunce»

Attualità domenica 30 agosto 2020 ore 17:23

Nazionale a Coverciano, Azzurri negativi al Covid

Dieci mesi dopo l’ultima gara, gli Azzurri a Coverciano in vista dei primi due impegni di Nations League con Bosnia Erzegovina e Paesi Bassi



FIRENZE — Il commissario tecnico Roberto Mancini e gli Azzurri sono tornati a Coverciano dove hanno trovato un clima condizionato dalla lunga assenza e dall’emergenza legata al Covid-19 nel Centro Tecnico Federale che ha ospitato i posti letto per la degenza dei pazienti colpiti dal virus durante il lockdown. Primo step il test per il Covid, risultato negativo.

Il raduno è in vista delle prime due gare della UEFA Nations League in programma venerdì 4 Settembre a Firenze con la Bosnia Erzegovina e lunedì 7 ad Amsterdam con i Paesi Bassi. L’Italia è imbattuta a Firenze, dove ha giocato 26 incontri collezionando 20 vittorie e 6 pareggi. Risale a cinque anni fa l’ultimo match disputato al Franchi: un gol di Graziano Pellé regalò agli Azzurri il successo per 1-0 su Malta e tre punti preziosi per la qualificazione a EURO 2016.

Mancini ha detto “Sono molto contento di essere tornato a Coverciano e di avere ritrovato i ragazzi dopo tanti mesi. Nelle ultime ore abbiamo fatto i test e fortunatamente sono risultati tutti negativi, quindi siamo soddisfatti e pronti a lavorare. Non sono preoccupato da questa situazione, le cose stanno migliorando e spero che al più presto si possa tornare alla normalità”. “Ricominciamo con una carica maggiore - ha aggiunto - non giocando da tanto c'è ancora più voglia di tornare in campo e di rivedere la bella Italia che abbiamo lasciato qualche mese fa. I giocatori sono gli stessi. Bisogna controllare la condizione fisica, vediamo in questi giorni come stanno e poi cercheremo di trovare delle soluzioni. Se un giocatore è bravo, magari non potrà reggere i 90 minuti, ma la sua parte la farà sempre”.

“Il mio obiettivo - ha spiegato Mancini - è quello di fare bene agli Europei e fare bene al Mondiale. Sarebbe un dispiacere lasciare la Nazionale a qualcun altro”. 

Venerdì in campo a Firenze contro la Bosnia Erzegovina “Dobbiamo ripartire dall'entusiasmo che eravamo riusciti a creare nel gruppo di qualificazione, dalla voglia di rigiocare per la Nazionale e dalle basi e dalle certezze che abbiamo in questo momento, ovvero quelle di una squadra che sta giocando bene e si diverte. Contro la Bosnia non sarà una partita facile, poi valuteremo per quella di Amsterdam. Sono stati mesi difficili. Ma la squadra, che può ancora migliorare, ha già la sua base di gioco. Certo ci manca Verratti e di Jorginho non conosciamo la condizione”.

Prima dell'inizio della conferenza stampa di Mancini, il capo ufficio stampa Paolo Corbi ha voluto ricordare le figure di alcuni giornalisti ed addetti ai lavori dei media scomparsi dopo l'ultimo raduno dell'Italia. In questo senso sono stati menzionati il regista televisivo Vincenzo Belli ed i giornalisti Alessandro Rialti, Franco Lauro, Gianni Mura.

I convocati

Portieri: Alessio Cragno (Cagliari), Gianluigi Donnarumma (Milan), Alex Meret (Napoli), Salvatore Sirigu (Torino);

Difensori: Francesco Acerbi (Lazio), Alessandro Bastoni (Inter), Cristiano Biraghi (Inter), Leonardo Bonucci (Juventus), Mattia Caldara (Atalanta), Giorgio Chiellini (Juventus), Danilo D’Ambrosio (Inter), Giovanni Di Lorenzo (Napoli), Alessandro Florenzi (Roma), Gianluca Mancini (Roma), Luca Pellegrini (Juventus), Leonardo Spinazzola (Roma);

Centrocampisti: Nicolò Barella (Inter), Giacomo Bonaventura, Gaetano Castrovilli (Fiorentina), Bryan Cristante (Roma), Jorginho* (Chelsea), Roberto Gagliardini (Inter), Manuel Locatelli (Sassuolo), Lorenzo Pellegrini (Roma), Stefano Sensi (Inter), Sandro Tonali* (Brescia), Nicolò Zaniolo (Roma);

Attaccanti: Andrea Belotti (Torino), Federico Bernardeschi (Juventus), Francesco Caputo (Sassuolo), Federico Chiesa (Fiorentina), Stephan El Shaarawy (Shanghai Shenua), Ciro Immobile (Lazio), Lorenzo Insigne (Napoli), Moise Kean (Everton), Kevin Lasagna (Udinese), Riccardo Orsolini (Bologna).

*La convocazione è sospesa in attesa dell’esito degli accertamenti previsti al termine del periodo di isolamento



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità