comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:43 METEO:FIRENZE14°20°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 31 ottobre 2020
corriere tv
De Luca: «Ho ascoltato sindaci autentiche nullità, gente che andrebbe affidata ai servizi sociali»

Attualità lunedì 10 settembre 2018 ore 11:32

Mamme no inceneritore e la festa "indifferenziata"

L'associazione al Mukki Day, che si tiene ogni anno a settembre: "Gestione dei rifiuti bocciata, raccolta differenziata completamente assente"



FIRENZE — L'associazione Mamme no Inceneritore ha fatto sapere di aver visitato l'evento fiorentino Mukki Day: "Nuova incursione a un altro grande evento che si tiene ogni anno a Firenze agli inizi di settembre: il Mukki Day". 

Le mamme hanno sottolineato che si tratta di un evento "completamente apolitico e apartitico che riscuote sempre una grande affluenza di pubblico".

"Anche quest'anno - hanno spiegato - a malincuore, dobbiamo decisamente bocciare la gestione dei rifiuti. Come già segnalato negli anni passati, al Mukki Day 2018 la Raccolta Differenziata era completamente assente".

"Il gestore dei rifiuti - hanno aggiunto - non ha pensato di imporre la raccolta differenziata di plastica, carta e umido e l'organizzatore non sembra averla richiesta o averci dato particolare importanza. Lungo tutta la festa erano presenti solo cestini in cui veniva buttato di tutto indiscriminatamente: carta, plastica, palloncini, umido (che consistevano in gelati o panna) e rifiuti di altro tipo. Le foto, e sono davvero tante, parlano chiaro".

"Nel 2016 abbiamo scritto alla Mukki che ci saremmo aspettate, da una società che si dice attenta all'ambiente e alle nuove generazioni, miglioramenti negli eventi futuri. Ci siamo anche rese disponibili, negli anni, a dare un supporto e un aiuto in questo campo.... anche se questo dovrebbe essere un lavoro a carico del gestore dei rifiuti e de comune. Purtroppo dobbiamo constatare che niente è cambiato" hanno detto le Mamme.

"Chiediamo quindi, per l'ennesima volta, a Dario Nardella e all'assessore all'ambiente Alessia Bettini quando è che vogliamo iniziare a dare un segnale diverso? Continuiamo a porre alcune domande, che non hanno ancora avuto risposta:
- è così che si pensa di raggiungere il 65% di Raccolta differenziata che Alia Servizi Ambientali Spa (e il Comune di Firenze) deve raggiungere per legge?
- è così che si pensa di gestire la raccolta differenziata?
- è questo il livello culturale che vogliamo insegnare alle famiglie e ai bambini che vivono e fanno vivere questi eventi?

"Ricordiamo, come già fatto a più riprese, alla Mukki, al sindaco Dario Nardella, al Comune di Firenze e a ALIA spa come in Italia esistono delle società pubbliche che nel gestire i rifiuti hanno già pensato anche agli eventi, e hanno trovato delle ottime soluzioni che addirittura fanno anche risparmiare in bolletta gli organizzatori (oltre a essere rispettose dell'ambiente)".

"Segnaliamo qui un solo esempio tra i tanti che potremmo consigliare: gli ECOEVENTI secondo Contarina SpA: http://www.contarina.it/impresa/servizi-extra-1/ecoeventi. Per pura nota di cronaca Contarina spa copre un area di circa 50 comuni, pari a 554000 abitanti, e già da anni ha raggiunto l'85% di raccolta differenziata e punta a superare il 95% entro il 2022. Quando gli abitanti della città di Firenze (382 808 abitanti secondo Wikipedia) potranno avere altrettanto?".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità