Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:19 METEO:FIRENZE21°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 19 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Elezioni comunali, il Pd ha vinto ma la battaglia per le Politiche sarà diversa

Attualità mercoledì 11 agosto 2021 ore 10:57

Liberazione e lavoro, in piazza anche la Gkn

Alla cerimonia per la Liberazione di Firenze si è parlato anche di lavoro e crisi aziendali ai tempi della pandemia con la vertenza Gkn di Campi Bisenzio



FIRENZE — Le celebrazioni ufficiali della Liberazione si sono tenute sull’arengario di Palazzo Vecchio, aperte con lo squillo delle Chiarine e la riproduzione dell’Inno di Mameli e l’inno nazionale della Repubblica italiana. Oltre alla cerimonia per i 77 anni dalla Liberazione della città anche uno sguardo sul mondo del lavoro ad iniziare dalle crisi aziendali come quella della Gkn di Campi Bisenzio ed i suoi 422 dipendenti licenziati.

In piazza della Signoria sono intervenuti il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, il sindaco di Firenze Dario Nardella, un rappresentante della Gkn, la presidente dell’Anpi Firenze Vania Bagni e i sindaci di alcuni Comuni, che sono stati teatro delle stragi nazifasciste: prenderanno la parola i primi cittadini di Cavriglia Leonardo Degl’Innocenti, di Marzabotto Valentina Cuppi, di Stazzema Maurizio Verona e di Monsummano Terme Simona De Caro. Le celebrazioni si sono concluse con lo squillo delle Chiarine e la riproduzione del canto popolare ‘Bella ciao’.

L’accesso alla cerimonia in piazza della Signoria è stato consentito esclusivamente ai soggetti muniti di certificazione verde Covid-19. 

Le celebrazioni sono state aperte alle 7 con i rintocchi della Martinella, la campana della Torre di Arnolfo, su Palazzo Vecchio che fu suonata l’11 Agosto del 1944 da Franco Budini, un vigile del fuoco in servizio presso il distaccamento posto in piazza della Signoria, per chiamare i fiorentini a raccolta per la battaglia e la liberazione di Firenze. L’elmo indossato questa mattina dal vigile del fuoco presente sulla Torre di Arnolfo, è lo stesso che utilizzò Franco Budini nel 1944.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Vigili del fuoco al lavoro fino a notte fonda per domare l'incendio. Una persona assistita dal personale sanitario del 118
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

CORONAVIRUS