Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:00 METEO:FIRENZE13°23°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 23 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Zingaretti: «Ho scoperto di avere un neo che era un tumore maliglio. Mi sono salvato grazie alla prevenzione»

Attualità martedì 10 agosto 2021 ore 14:37

Fra stelle e preghiera tutti pazzi per San Lorenzo

stella cadente

Stamani le cerimonie ufficiali, poi stanotte è caccia aperta alle stelle cadenti. Le mete privilegiate per esprimere un desiderio? Eccole



FIRENZE — La massima visibilità delle stelle cadenti sarà nella notte tra il 12 e il 13 Agosto con l'incrocio tra la Terra e le Perseidi, lo sottolineano gli esperti. I sognatori sono però irremovibili: 10 Agosto San Lorenzo notte di stelle cadenti, con relativi desideri da esprimere a corredo.

E allora, in occasione della ricorrenza per il santo che di Firenze è co-patrono, oggi la giornata e la nottata sono interamente dedicate a lui, tra culto e rituali pagani. Nell'edizione della festa senza la tradizionale cena in piazza San Lorenzo, saltata per il secondo anno consecutivo causa Covid-19, si è svolto regolarmente il corteo dei figuranti del Calcio Storico Fiorentino, che ha sostato in piazza della Signoria prima di raggiungere San Lorenzo. Fra i presenti il sindaco Dario Nardella, la vicepresidente della Regione Toscana Stefania Saccardi, il presidente dell'Opera Medicea Laurenziana Paolo Padoin.

È stata quindi la volta delle celebrazioni religiose, con la messa presieduta dal cardinale Giuseppe Betori che ha orientato la sua omelia sui rapporti tra finanza e territori mettendo al centro la vertenza Gkn, con 422 lavoratori oggetto di procedura di licenziamento collettivo comunicata loro via email e attualmente appesi al filo delle trattative sui tavoli di crisi istituzionali.

Con l'imbrunire, tocca al riveder le stelle per dirla con Dante Alighieri. Occhi all'insù nelle mete privilegiate che da sempre i fiorentini scelgono per trasformarsi in cacciatori di stelle cadenti. Le colline di Fiesole e di Trespiano, il monte Morello e Settignano sono i punti di avvistamento più gettonati. Marcia di pari passo la suggestiva terrazza naturale di Bellosguardo mentre, volendo appena spostarsi verso Bagno a Ripoli, riserva sorprese la frazione di Fattucchia. La regola d'oro? Puntare lo sguardo dove non ci sono riverberi delle luci di città. E ogni desiderio sarà un ordine.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno