Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:51 METEO:FIRENZE16°26°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 03 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Dentro Bakhmut deserta, tra colpi di artiglieria e carri armati. Qui il centro della battaglia per il Donbass

Cultura mercoledì 09 dicembre 2015 ore 14:49

La musica del Maggio entra negli hospice

Violinisti, violoncellisti, clarinettisti e pianisti del Maggio Musicale andranno nelle strutture dedicate al fine vita e nelle case di cura



FIRENZE — Per portare la musica e per contribuire dunque, in stretto accordo con le terapie lenitive proposte da File (Fondazione Italiana di Leniterapia Onlus), al miglioramento del clima psicologico ed emozionale. Questi gli obiettivi di MusicaPer, il progetto di Aidastudio che dal 2009 porta musicisti d’eccellenza del Maggio Musicale Fiorentino negli hospice e nei luoghi di cura della provincia di Firenze. Sarà il Quartetto di Clarinetti Fo(u)r Woods a chiudere la rassegna di quest’anno: lunedì 14 dicembre le note di Farkas, Weill, Gershwin e Joplin entreranno negli hospice “Oblate” e “Carlotta Antinori”.

In programma anche un appuntamento aperto al pubblico: domenica 13 dicembre i Cameristi del Maggio si esibiranno in trio all’interno dell’auditorium del comune di Scandicci per un evento di raccolta fondi a favore di File.

Il progetto nasce nel 2009 sotto la direzione artistica di Lorenzo Fuoco e Andrea Tavani, violinisti dell’Orchestra del Maggio, e si sviluppa con il sostegno dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, in collaborazione con la Fondazione Italiana di Leniterapia Onlus e con i Cameristi del Maggio Musicale Fiorentino, che aderiscono all’iniziativa con una motivazione solida che consente di superare le difficoltà legate ad un contesto di malattia e sofferenza.

Oltre alla consolidata presenza nelle strutture “Convento delle Oblate” e “San Felice a Ema – in memoria di Carlotta Antinori”, quest’anno il progetto ha coinvolto anche il Day Hospital Oncologico di Santa Maria Annunziata di Ponte a Niccheri e le residenze sanitarie assistenziali “Il Gignoro” di Firenze e “Vincenzo Chiarugi” di Empoli che accolgono, per lo più, persone anziane affette da demenza in stadio avanzato che, con la musica, trovano spesso un incalcolabile beneficio emotivo.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il ragazzo soccorso in gravi condizioni è deceduto in ospedale. La procura ha aperto un fascicolo per omicidio colposo. Proclamato sciopero di 24 ore
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità