comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 13°24° 
Domani 12°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 27 maggio 2020
corriere tv
Cambia il modo di volare, ecco come si entra da oggi all'aeroporto di Roma Fiumicino

Attualità mercoledì 27 novembre 2019 ore 17:05

La Loggia Isozaki per completare i Grandi Uffizi

Foto da Progetto Isozaki - Maffei

Il ministro dei beni culturali ed il direttore degli Uffizi hanno riaperto la porta all'archistar giapponese che ha vinto un bando nel 1999



FIRENZE — Il ministro dei beni culturali e del turismo Dario Franceschini ha nuovamente aperto le porte degli Uffizi alla Loggia di Arata Isozaki. Franceschini è tornato sull'annoso tema della loggia disegnata dall'archistar Arata Isozaki per l'uscita delle Gallerie degli Uffizi sul lato di piazza del Grano, alle spalle di Palazzo Vecchio. 

A commentare le parole di Franceschini sono stati il direttore degli Uffizi, Eike Schmidt, in visita ad Hong Kong ed il sindaco di Firenze, Dario Nardella. 

Il primo cittadino ha commentato “Condivido e apprezzo la dichiarazione del Ministro Dario Franceschini. Firenze sta vivendo una grande trasformazione, come mai negli ultimi 50 anni. Questo ha riguardato anche l’arte e l’architettura della città. Basta con le opere ‘non finite’ della città, a partire da quelle progettate da architetti apprezzati in tutto il mondo come Foster e Isozaki. Ne ho parlato col ministro Franceschini e col direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt e a questo punto i tempi sono maturi per realizzare la nuova loggia degli Uffizi e chiudere una telenovela che va avanti da oltre 20 anni e che in una qualunque grande capitale culturale del mondo non si sarebbe mai aperta. Tra la città che ha paura del nuovo e la città che si apre alla contemporaneità io preferisco sempre la seconda”.

Il direttore delle Gallerie degli Uffizi, Schmidt, ha commentato da Hong Kong "Sono felicissimo per le parole del ministro che ha spiegato di ritenere giusto portare a compimento i lavori dei Nuovi Uffizi realizzando la Loggia di Andrea Maffei e Arata Isozaki agli Uffizi. Sono assolutamente della stessa opinione: e aggiungo che la Loggia può essere completata in poco tempo, senza alcun intralcio ai lavori di ampliamento dei Nuovi Uffizi, rispetto ai quali l'intervento di realizzazione verrebbe effettuato in parallelo. Ho già incontrato il Maestro Arata Isozaki a Tokyo, e ci tornerò presto volentieri. Con un rapido avvio dei lavori, in pochissimi anni, entro il 2024 tutti gli interventi architettonici in corso nel museo potranno finalmente essere completati".

L'architetto giapponese ha vinto assieme all'architetto milanese Andrea Maffei un concorso internazionale bandito nel 1999, ma l'opera non è mai stata cantierizzata.

Sull'opera è intervenuto anche Duilio Senesi, presidente dell'Ordine degli Architetti di Firenze che ha commentato “È ora di dare finalmente seguito all'esito del concorso datato ormai 1999 che aveva per oggetto la realizzazione della nuova uscita degli Uffizi, un concorso che ha avuto un legittimo vincitore, l'architetto Arata Isozaki, decretato da una giuria qualificata. Come abbiamo più volte sottolineato, lo strumento del concorso è e deve essere il motore di rigenerazione urbana, e la corretta conclusione di questa annosa questione può rappresentare il simbolo di un rinnovato slancio verso il futuro. Firenze non deve avere paura delle sfide e dei segni della contemporaneità”. 



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca