QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 12° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 16 dicembre 2019

Attualità giovedì 30 marzo 2017 ore 13:04

Nel giorno del G7 rispunta la loggia di Isozaki

Il sindaco Dario Nardella ha detto di voler trovare con il ministro Franceschini una soluzione definitiva per la loggia agli Uffizi



FIRENZE — A venti anni suonati dal concorso che vide uscire vincitore il progetto dell'architetto giapponese Arata Isozaki per la realizzazione dell'ingresso dei nuovi Uffizi, la questione della loggia torna al centro della discussione. Non a caso, lo fa nel giorno di esordio del G7 della cultura a Firenze.

"E' un tema che sia il ministro che io che il direttore degli Uffizi vogliamo affrontare in modo definitivo, anche sulla base del colloquio che il direttore degli Uffizi ha già avuto con il maestro Isozaki. Non mancheranno le occasioni per parlare di questo", ha promesso Nardella. 

Lo stesso Franceschini ha poi aggiunto: "Stiamo individuando con il sindaco una soluzione che sarà assolutamente condivisa e, spero, veloce".

Intanto il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt, sempre a margine del primo evento del G7, ha spiegato che con Arata Isozaki è stato "riallacciato un contatto molto positivo: l'ho incontrato nel mio ultimo viaggio in Giappone, e ci saranno ulteriori incontri. La decisione se realizzare la sua loggia agli Uffizi deve arrivare, con forza, entro l'anno: il tempo è agli sgoccioli". 

"Tardare ancora significherebbe mettere a rischio i nuovi lotti della galleria, perché anche il lotto di cui fa parte la loggia deve andare avanti. E ci sono di mezzo anche soldi europei che non possono essere persi".

Non solo. C'è anche che Isozaki ha vinto un concorso e la rinuncia a realizzare l'opera comporterebbe per questo ulteriori problemi: "Per non realizzarla, oltre al valore del progetto, dovremmo trovare qualcuno che si accolla anche le penali per la mancata costruzione: ma finora non si è fatto vivo nessuno donatore privato per questo, nessun mecenate del non fare, disposto a tirare fuori di tasca gli oltre 20 milioni necessari a tale scopo". 

DARIO NARDELLA SU LOGGIA ISOZAKI AGLI UFFIZI - dichiarazione


Tag

'Ndrangheta in Valle d'Aosta, Fosson si dimette da presidente: «Totalmente estraneo ai fatti»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca