comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 15°16° 
Domani 16°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 30 maggio 2020
corriere tv
Davigo: «L'errore italiano è stato quello di dire sempre ‘Aspettiamo le sentenze'»

Cultura mercoledì 22 gennaio 2020 ore 10:19

La città ricorda il miracolo di San Zanobi

Il Corteo Storico della Repubblica Fiorentina attraversa le strade della città per arrivare alla colonna che si trova accanto del Battistero



FIRENZE — Il 26 gennaio di ogni anno l’Ufficio Tradizioni popolari del Comune di Firenze ricorda San Zanobi, vescovo di Firenze nel IV secolo d.C. E' il patrono principale dell'arcidiocesi fiorentina, assieme a Antonino Pierozzi entrambi Santi della Chiesa Cattolica. Durante il suo vescovado ha compiuto veri e propri miracoli come la risurrezione del figlio di una pellegrina francese, testimoniato anche da una targa presente sulla facciata di Palazzo Valori e Altoviti. 

Il Corteo Storico ogni anno celebra un miracolo tra i più suggestivi di San Zanobi, il “Miracolo dell’Olmo rifiorito", entrato a far parte delle più importanti tradizioni popolari fiorentine.

Di cosa si tratta lo spiega a QUInewsFirenze Filippo Giovannelli, Direttore del Corteo Storico della Repubblica Fiorentina "Il 26 gennaio del 429 una leggenda tramanda che al passaggio delle reliquie del santo durante il trasferimento del feretro dalla cattedrale di San Lorenzo a quella di Santa Reparata, un olmo secco miracolosamente rinverdì quando le spoglie sfiorarono i rami. Da quel preciso istante cominciarono a spuntare nuove foglie verdi. La colonna che si trova a fianco del Battistero, in piazza San Giovanni, ricorda quel momento. Ha un fusto in granito con sopra apposto un albero in ferro e una croce sulla sommità. Notizie certe sono quelle del 1333, quando fu abbattuta dall'alluvione e successivamente ed immediatamente ricostruita. Sulla stessa colonna di granito vi è un'iscrizione che ricorda la leggenda di San Zanobi e il miracolo a lui riferito".

La commemorazione. "Omaggiamo questa ricorrenza con una Fiorita all'omonima colonna in piazza San Giovanni. Fiori bianchi e rossi, i colori di Firenze, vengono apposti con ghirlande sulla base della colonna. Autorità civili e religiose commemorano l’evento e idealmente facciamo nuovamente "rifiorire" quell'olmo. Il Corteo parte da Palagio di Parte Guelfa dove alle ore 10:30 si concentreranno i personaggi del corteo storico che indosseranno gli abiti rinascimentali dell’esercito della Repubblica Fiorentina. Il corteo partirà alle ore 11:15 e percorrendo via Pellicceria, Porta Rossa, Calzaiuoli, entrerà in piazza del Duomo e si posizionerà in prossimità della Colonna di San Zanobi. Alle ore 11:45 gli interventi del rappresentante della Città di Firenze e della Curia fiorentina e l’omaggio floreale del Corteo con l’apposizione dei fiori da parte delle Madonne Fiorentine. Spettacolo dei Bandierai degli Uffizi e sparo delle Colubrine. Per questo 2020 parteciperanno alla commemorazione oltre al Gonfalone di Firenze con la Famiglia di Palazzo, i Balestrieri fiorentini il Capitano di Guardia del Distretto e del Contado, il Bandieraio di Firenze con Gonfalone, il Bandieraio della Chiesa, il Bandieraio di Parte Guelfa, le Madonne Fiorentine, i Musici, gli Alabardieri, le Milizie di Quartiere, i Bombardieri con Colubrina, i Fanti dell’Ordinanza, i Fanti delle Corporazioni, i Gonfalonieri delle Magistrature e i Bandierai degli Uffizi".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità