Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:50 METEO:FIRENZE20°32°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 23 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tokyo, il backstage della cerimonia dentro lo stadio Olimpico: il team si motiva così

Cronaca lunedì 22 giugno 2020 ore 18:42

In moto sfreccia nel parco con la cocaina in tasca

E' entrato con il motorino nell'area verde frequentata da alcune persone per sfuggire agli agenti della municipale che lo avevano colto sul fatto



FIRENZE — Panico per i frequentatori del Parco dell'Argingrosso che hanno assistito all'inseguimento di un uomo fermato con una dose di cocaina in tasca. Ha cercato di sfuggire alla municipale per evitare la segnalazione come consumatore di droga ed è entrato con lo scooter nel Parco dell’Argigrosso sfrecciando in mezzo alle persone. Quando è stato bloccato per lui è scattato anche il ritiro della patente.

L'episodio risale a venerdì pomeriggio. Gli agenti si trovavano in zona Isolotto quando hanno assistito in diretta allo scambio droga-denaro. Il pusher è stato fermato sul posto mentre il cliente, per evitare la segnalazione come consumatore di stupefacenti, ha tentato di fuggire a bordo del suo ciclomotore.

Inseguito dagli agenti, si è avventurato all'interno del parco pedonale dell'Argingrosso incurante delle persone. Alla fine ha perso il controllo del mezzo ed è stato bloccato.

Il pusher, risultato un 24enne marocchino già noto alle forze dell’ordine, è stato denunciato per spaccio. Il cliente, 47enne italiano, è stato trovato in possesso di cocaina che ha ammesso di aver appena acquistato. Oltre alla segnalazione in Prefettura, per lui è scattato il ritiro della patente di guida, mentre il ciclomotore è stato sottoposto a fermo amministrativo. Droga e denaro sono stati sequestrati.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un fiore all'occhiello dell'urbanistica fiorentina di inizio Novecento, il giardino è dedicato alla memoria del giudice Antonino Caponnetto
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca