Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:45 METEO:FIRENZE17°23°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 21 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Allegri furioso a fine partita, la frase urlata uscendo dal campo: «E vogliono giocare nella Juve»

Lavoro giovedì 01 luglio 2021 ore 15:54

In 200 scioperano contro i turni di lavoro

La Fiom Cgil di Firenze ha annunciato la sospensione della trattativa per il contratto aziendale e di avere proclamato una serie di scioperi



FIRENZE — Trattativa per il contratto aziendale sospesa e proclamata una serie di scioperi, è quanto annunciato dalla Fiom Firenze in merito alla vertenza che interessa l'azienda Fieldcore del Gruppo General Electric ed i suoi 200 dipendenti.

Gli operai della società con sede a Firenze sono seguiti dal sindacato che ha spiegato in una nota "Da mesi per i circa 200 dipendenti tra operai ed impiegati è iniziata la trattativa per il rinnovo del contratto aziendale e gli operai, impegnati nella manutenzione di impianti di generazione di energia, provano a costruire condizioni di lavoro migliori. Alcune richieste sono state accolte ma sui punti più qualificanti per i trasfertisti, l’azienda non dà risposte. Dopo sette incontri Fieldcore resta infatti irremovibile e nega il riconoscimento di richieste divenute essenziali a chi ogni giorno, in trasferta, interviene sulle turbine spesso in orario notturno e senza che gli venga permessa la rotazione".

Daniele Collini della Fiom Cgil di Firenze ha dichiarato “Al momento la trattativa è sospesa a abbiamo proclamato una serie di scioperi per protestare contro il riconoscimento di quelle che sono diventate necessità fondamentali per queste persone. Siamo pronti a intraprendere ogni iniziativa utile per far capire a Fieldcore che da qui passa la vivibilità e la sicurezza sul lavoro dei dipendenti. Le nostre richieste prevedono riposi commisurati ad un’attività pesante, compresa la certezza di non lavorare sempre nel turno notturno, la garanzia di intervalli tra le trasferte e i rientri a casa per stare con le famiglie, e il riconoscimento di indennità che ricompensino i sacrifici. Punti dai quali non possiamo prescindere e per questo, se non vi saranno risposte, andremo avanti con la mobilitazione.”

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono state spogliate nella notte le fioriere di una attività commerciale allestite per delimitare lo spazio esterno concesso dal Comune di Firenze
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca