Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:15 METEO:FIRENZE13°25°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 24 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Rio de Janeiro, il Cristo Redentore illuminato con le foto del Papa

Attualità martedì 03 novembre 2020 ore 19:10

Il vicinato torna ad aiutare le famiglie in crisi

Con la nuova fase di chiusure i cittadini sono tornati ad organizzarsi per sostenere le famiglie con aiuti alimentari e servizi di prima necessità



FIRENZE — Il vicinato è tornato ad organizzarsi per il sostegno durante la nuova fase della crisi sanitaria ed economica, lo hanno annunciato i membri del Comitato Cittadini per Firenze che nella primavera hanno prestato servizio sociale in coordinamento con il call center del Comune di Firenze.

Ripartono gli aiuti di vicinato offerti durante il lockdown?

"Abbiamo deciso di ricostituire il gruppo del 1 Aprile - spiega Simone Scavullo a QUInewsFirenze - per poter dare un aiuto a chi non può uscire dalla propria abitazione. Durante il lockdown i volontari del progetto Con noi per voi hanno fatto un buon lavoro con quasi 4000 servizi svolti in tre mesi tra spese alimentari, consegna di farmaci e accompagnamento negli ospedali, senza contare i servizi passati attraverso il call center del Comune di Firenze".

Quali sono stati gli interventi maggiori? 

"Abbiamo distribuito le mascherine autoprodotte dalle nostre sartine di quartiere, una rete di sarte che hanno messo il loro tempo e la loro abilità a disposizione di adulti e bambini. Ma abbiamo effettuato tanti interventi che ci hanno arricchito come la consegna della spesa alimentare a domicilio sostenuti dai tanti commercianti del centro storico che hanno contribuito. Non sono mancati interventi presso gli ospedali ed i centri Covid dove i parenti non potevano accedere ed in alcuni casi siamo intervenuti per recapitare indumenti e beni consegnati dalle famiglie. Ci siamo occupati anche degli amici a quattro zampe rimasti a casa perché i proprietari erano stati ricoverati".

Ci sono stati dei casi che vi hanno coinvolto emotivamente? 

"In una occasione  - ricorda Scavullo - il call center del Comune di Firenze ci ha segnalato una anziana signora rimasta senza frigorifero perché le si era rotto. Siamo intervenuti ed abbiamo portato via il frigo vecchio per fornirne uno nuovo. Successivamente siamo ritornati per farle visita e nell'occasione le abbiamo portato anche un forno a microonde ed un televisore".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incidente è avvenuto nel centro storico del capoluogo toscano. L'autista e i passanti hanno dato l'allarme, poi la corsa in ospedale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità