Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:50 METEO:FIRENZE23°30°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 01 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Marcell Jacobs e la telefonata inaspettata durante l'intervista: a chiamarlo è Mario Draghi

Arte venerdì 18 giugno 2021 ore 17:22

Ritocco laser per la Testa Lorenzini

La famosa scultura etrusca in marmo è stata sottoposta a pulitura dalla restauratrice Daniela Manna con l'apparecchiatura laser EOS 1000 LQS



FIRENZE — E' uno dei capolavori indiscussi della scultura etrusca e da oggi rivive una seconda vita grazie all'opera di ripulitura a laser. La "Testa Lorenzini" è in marmo ed era probabilmente parte di una grande statua di culto del dio Aplu (Apollo) che si ergeva in un tempio dell’antica Volterra. 

Acquistata dal Ministero della Cultura nel 2019 per il Museo Archeologico Nazionale di Firenze, è stata sottoposta ad accurata pulitura dalla restauratrice Daniela Manna che ha messo gratuitamente a disposizione del Museo la propria esperienza e professionalità. 

L'intervento di pulitura è stato effettuato con il laser EOS 1000 LQS ottimizzato per la pulitura dei beni culturali. Al termine dei lavori la sofisticata apparecchiatura è stata donata da EL.EN Group al Museo Archeologico di Firenze.

Grazie all’intervento di pulitura e restauro dell’opera la restauratrice ha potuto liberare le superfici del volto e della capigliatura dalle incrostazioni calcaree che impedivano di apprezzare la precisa volumetria della testa e la qualità del marmo. E’ stata anche eliminata la velatura di colore rosso che caratterizzava il viso, poiché si trattava in realtà di vernici moderne e non di un pigmento antico.

Così la Testa Lorenzini può oggi essere per la prima volta pienamente apprezzata e valutata nelle sue forme piene e levigate.

La donazione al Museo Archeologico di Firenze del laser Eos 1000, il cui intervento consente di trattare ed eliminare le incrostazioni calcaree e di altro tipo senza minimamente intaccare le superfici antiche consentirà di operare anche su altre opere in marmo, alabastro e pietra dello stesso Museo.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un uomo si è recato insieme con la compagna da un parrucchiere con l'intento di picchiarlo. L'arma da fuoco era legalmente detenuta
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

STOP DEGRADO

Cronaca

Attualità