comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 06:30 METEO:FIRENZE12°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 30 novembre 2020
corriere tv
Napoli, poker alla Roma con dedica a Maradona

Attualità giovedì 09 marzo 2017 ore 11:54

Con Bill Viola il rinascimento è elettronico

Il maestro della videoarte a dialogo con i capolavori dei maestri dell'arte rinascimentale nella nuova mostra allestita in palazzo Strozzi



FIRENZE — Si chiama, appunto, 'Rinascimento elettronico' la grande esposizione di Bill Viola che dal 10 marzo apre i battenti in palazzo Strozzi. In mostra, le opere realizzate dal maestro della videoarte dagli anni Settanta a oggi in un ideale dialogo con i capolavori di Pontormo, Masolino, Paolo Uccello e Lukas Cranach. 

Riflessione estetica e ricerca tecnologica sono da sempre i cardini dell'arte di Bill Viola, attraverso un'esperienza unica di fusione tra spazio, suono e immagine. 

Le installazioni sono disposte in un dialogo ideale con l'architettura del palazzo che ospita la mostra, curata dal direttore generale della Fondazione Palazzo Strozzi Arturo Galansino e da Kira Perov, direttore esecutivo di Bill Viola Studio. 

"Sono davvero felice di recuperare le mie radici italiane e di avere l’occasione di ripagare il mio debito con la città di Firenze attraverso le mie opere - ha detto l'artista - dopo aver vissuto e lavorato a Firenze negli anni settanta, non avrei mai immaginato di avere l’onore di realizzare una così grande mostra in un’istituzione così importante come Palazzo Strozzi". 

In occasione della rassegna Palazzo Strozzi ha inoltre creato un’esclusiva collaborazione con l’Opera di Santa Maria del Fiore di Firenze. Grazie a uno speciale biglietto congiunto sarà possibile visitare la mostra di Palazzo Strozzi insieme al Battistero di San Giovanni e al Museo dell’Opera del Duomo.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità