Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:50 METEO:FIRENZE22°35°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 30 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Scherma, Di Francisca: «Errigo emotiva». Velasco: «Dichiarazioni disgustose»

Attualità mercoledì 26 maggio 2021 ore 15:38

"Il Quartiere 1 rifiuta l'aiuto dei cittadini"

I residenti si sono proposti per effettuare la piccola manutenzione di alcune aree verdi del centro storico ma il Quartiere 1 ha rifiutato l'offerta



FIRENZE — Si dicono delusi ed amareggiati i residenti del centro storico di Firenze, riuniti nel Comitato Cittadini per Firenze, che si sono offerti per svolgere piccoli lavori di manutenzione all'interno dei giardini pubblici ma hanno ricevuto parere negativo da parte del Quartiere 1.

A raccontare l'accaduto a QUInewsFirenze è Simone Scavullo, presidente del Comitato civico nato in Sant'Ambrogio "Il Comune di Firenze ha invitato la cittadinanza a collaborare attraverso dei patti con i cittadini e ci siamo subito attivati incontrando la vice sindaca Alessia Bettini poi abbiamo fatto varie proposte ai Quartieri ed in particolare al Quartiere 1 come aperture e chiusure di giardini ed aree cani, sistemazione e apertura dei bagni pubblici a spese nostre, manutenzione dell'arredo urbano sempre a spese nostre e installazione di defibrillatori ovviamente a spese nostre oltre ad offrire corsi di primo soccorso. Abbiamo chiesto anche l'uso di uno spazio abbandonato per tenere gli attrezzi necessari ma ci è stato risposto sempre in modo negativo. Tutto questo per piazza D'Azeglio, piazza Tasso, Giardino dell'Ardiglione e Giardino della Fortezza da Basso".

"Sentiamo parlare di difficoltà economiche - aggiunge Scavullo - di manutenzioni che non si possono fare perché sono venuti meno gli introiti delle imposte come la Tassa di soggiorno. Allora non capiamo se siamo noi che sbagliamo qualcosa o se esistono dei canali preferenziali che consentono ad alcune Associazioni e Comitati di ottenere spazi pubblici e poter organizzare interventi sul territorio e ad altri questo non è permesso. A noi però non interessa cosa fanno i residenti ed i cittadini che si impegnano e collaborano, ci preme piuttosto capire come mai Palazzo Vecchio fa appello alla cittadinanza attiva e poi rifiuta l'aiuto mettendo dei paletti burocratici. Ci è stato chiesto un progetto più dettagliato e dopo settimane ci è stato detto che il materiale inviato è risultato "insufficiente". Cosa significa? Di cosa hanno bisogno? Quali documenti servono? Siamo solo volontari che si sono offerti per dare una mano a proprie spese". 

"Approfittiamo dello spazio offertoci da QUInewsFirenze per fare sapere al Comune che noi siamo a disposizione e siamo pronti ad aiutare e a fare la nostra parte come abbiamo fatto durante il lockdown consegnando beni alimentari e giocattoli donati dai cittadini, come facciamo con i pasti caldi offerti dai ristoratori e distribuiti ai senza fissa dimora e come facciamo quando teniamo puliti i giardini e le aree del quartiere".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il corpo ormai senza vita rinvenuto la notte scorsa nei pressi degli orti sociali è di un uomo che era privo di documenti. Indaga la polizia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità