Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:50 METEO:FIRENZE22°35°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 25 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Incendi nell'Oristanese, fiamme alte e gente in strada a Porto Alabe: centinaia di evacuati

Cronaca martedì 06 aprile 2021 ore 15:32

Il portafogli sparisce e parte un'indagine da film

Una lunga serie di indizi ha portato una studentessa fuori sede sulle tracce del suo borseggiatore aiutata dagli agenti della polizia municipale



FIRENZE — Sul cellulare sono comparsi gli avvisi dei pagamenti effettuati con le sue carte di credito, è così che una ragazza ha scoperto di avere subito il furto del portafogli mentre si trovava seduta su una spalletta dei lungarni.

L’episodio è avvenuto venerdì pomeriggio. La giovane ha sporto denuncia ai carabinieri ma nel frattempo un uomo era già stato fermato da una pattuglia della polizia municipale. Gli agenti hanno notato in via Verdi un uomo che ha tentato di nascondere tre bancomat infilandoseli in tasca ed è stato fermato per un controllo. Le tessere sono risultate tre carte di debito intestate a due donne residenti a Trento. 

L’uomo, uno straniero di 27 anni senza documenti, ha affermato di averle trovate a terra, così gli agenti lo hanno trattenuto mentre hanno rintracciato le titolari delle due carte, madre e figlia. La giovane ha raccontato di trovarsi a Firenze per motivi di studio e che due ore prima era stata vittima del furto del portafoglio sui lungarni per il quale aveva già sporto denuncia ai carabinieri. 

La derubata ha spiegato di avere capito chi fosse il ladro ed ha fornito una descrizione dell’abbigliamento dell'uomo che l'aveva avvicinata con una scusa e poi avrebbe sottratto il portafoglio poggiato sulla spalletta dell’Arno. La giovane ha aggiunto di essersi resa conto del furto intorno alle 14.30 a seguito agli sms ricevuti sul suo cellulare che la avvisavano di tre pagamenti di 25 euro ciascuno, che in modalità di pagamento contactless non richiedono la digitazione del codice pin. 

Gli agenti hanno mostrato l’immagine del fermato che non è stato riconosciuto ma è stato denunciato per ricettazione. 

La giovane ha invece riconosciuto senza alcun dubbio il ladro nelle immagini registrate da una tabaccheria dove l'uomo ha effettuato i suoi acquisti e nel tardo pomeriggio lo ha rivisto in centro ed ha contattato gli agenti seguendolo fino all’arrivo della pattuglia che ha fermato il ladro. 

Dagli accertamenti è risultato un cittadino straniero di 48 anni già noto alle forze dell’ordine. L’uomo è stato trovato in possesso di 150 euro che sono stati sequestrati come provento di attività illecita. Alla contestazione dei fatti ha ammesso l’uso della carta di debito, contestando però il fatto del furto, affermando di aver trovato il portafoglio sulla spalletta dell'Arno. Per lui è scattata la denuncia per furto con l’aggravante della destrezza e per violazione della normativa sull’immigrazione.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Non sono scampati ai posti di blocco. I carabinieri si sono appostati in punti strategici per controllare il tasso alcolico sulle strade della movida
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Sport

Cronaca