QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 10° 
Domani 7° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 09 dicembre 2019

Cronaca sabato 03 agosto 2019 ore 16:40

Il pm chiede il processo per il falso invalido

Chiesto il rinvio a giudizio per l'uomo arrestato ad aprile con l'accusa di essersi finto paraplegico per anni attraverso numerosi ricoveri



FIRENZE — Il 55enne accusato di essersi finto paraplegico riuscendo a ingannare i medici per anni, finito ai domiciliari lo scorso aprile, ora rischia il processo. La procura di Firenze ha chiesto il rinvio a giudizio per l'uomo su cui pendono le accuse di truffa aggravata ai danni dello Stato, falsità ideologica in atti pubblici, sostituzione di persona e maltrattamenti verso la convivente. 

Secondo gli investigatori, l'uomo conduceva una doppia vita. In una di queste è riuscito a fingersi paraplegico, anche attraverso numerosi ricoveri in strutture ospedaliere sia pubbliche che private. Da quanto emerso, quando si trovava in casa e comunque fuori dalla provincia di Firenze, si muoveva senza problemi. In tutte le altre occasioni, invece, si mostrava paralizzato. 

Il risultato è stato quantificato in 80mila euro di pensione di inabilità percepita senza diritto tra il 2012 e il 2018 e in oltre 57mila euro percepiti come pensione di invalidità civile e di accompagnamento. A questi si aggiungono anche 117.600 euro ottenuti nell'ambito di un progetto della Società della Salute dedicato ai portatori di handicap oltre a circa 15mila euro di contributi economici presi dal Comune di Firenze.

La pm titolare dell'inchiesta ha chiesto anche il rinvio a giudizio di un luogotenente dei carabinieri accusato di sostituzione di persona in concorso e falso. Da quanto emerso, a marzo, il 55enne avrebbe contattato, alla presenza del militare, un ospedale dicendo di essere un dirigente della Asl per ottenere una visita per la compagna del carabinieri. Per ottenere la priorità nella prenotazione, poi, il carabiniere avrebbe apposto una 'x' su una richiesta di visita medica intestata al figlio della compagna falsificandola.



Tag

Manovra, Boschi: «Lavoreremo per eliminare del tutto sugar tax»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità