comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 23°32° 
Domani 23°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 03 luglio 2020
corriere tv
Coronavirus, Zaia: «Siamo passati da rischio basso a elevato, non so a chi fare i complimenti sinceramente»

Attualità martedì 26 maggio 2020 ore 17:10

"Il piano dei tavolini rischia di essere un flop"

Le opposizioni attaccano il provvedimento che dovrebbe rilanciare le attività duramente colpite dalla chiusura per l'epidemia di Coronavirus



FIRENZE — Palazzo Vecchio ha approvato il cosiddetto "Piano dei tavolini" che dovrebbe consentire alle attività di somministrazione, e non solo, di poter chiedere ed ottenere spazi esterni per ampliare la metratura dei locali ed accogliere più clienti rispetto alle attuali limitazioni.

Le opposizioni però hanno attaccato duramente il provvedimento ritenendolo più teorico che pratico.

Il consigliere della Lega, Antonio Montelatici ha commentato "Alla prova dei fatti abbiamo capito che i proclami ed i buoni propositi si sono scontrati con la dura realtà. Niente è stato fatto, infatti, per accorciare i normali tempi e per snellire le procedure burocratiche autorizzative. Abbiamo chiesto con forza che l’Amministrazione garantisse tempi certi alle nostre imprese, abbiamo chiesto che venisse eliminata la valutazione preventiva di impatto acustico, abbiamo chiesto che fosse garantita una flessibilità oraria (09:00-02:00 nei giorni di lunedì, martedì, mercoledì, giovedì e domenica e 09:00-03:00 il venerdì ed il sabato), abbiamo chiesto che le zone potessero essere perimetrate e che si potessero aggiungere anche gli ombrelloni, ma abbiamo trovato dall’altra parte una maggioranza arrogante che ha rigettato ogni nostra proposta”. “Siamo davvero preoccupati che, viste le numerose lacune che abbiamo rilevato – ha aggiunto il Capogruppo Federico Bussolin – questo provvedimento non si sostanzi in una possibilità concreta per le tante attività che sono in grande difficoltà”.

Jacopo Cellai, capogruppo di Forza Italia ha commentato “Non si può pensare di convincere i cittadini a vivere il centro storico se non si dà loro la possibilità di arrivarci. Respingere la proposta di tutto il centrodestra di riaprire la Ztl dal lunedì al venerdì dalle 17 e riaprirla del tutto nei week end rappresenta un’occasione mancata. Anche sul fronte parcheggi, la gratuità per due settimane a Maggio nei garage del centro è solo un timido e insufficiente inizio; servirebbe più coraggio”.

Dmitrij Palagi e Antonella Bundu consiglieri di Sinistra Progetto Comune hanno così commentato la bocciatura dei loro emendamenti "Invitiamo la cittadinanza e le organizzazioni sindacali ad ascoltare il dibattito che si è svolto attorno a due emendamenti che chiedevano di tenere conto dei diritti delle classi lavoratrici in modo centrale. Abbiamo solo chiesto di non concedere più spazio pubblico gratuitamente e in modo straordinario a chi sfrutta a nero, o a chi fa uso improprio dei contratti di lavoro. Un modo suggerito era quello di aggiungere una certificazione di effettiva regolarità dell'attività economica. Nel settore legato al turismo e alla ristorazione c'è precarietà, spesso trasformata in vero e proprio sfruttamento, che specula sulla condizione di necessità di persone di ogni età".

Hanno invece esultato i consiglieri del Movimento 5 Stelle, Roberto de Blasi e Lorenzo Masi per l'approvazione di un emendamento che prevede "la possibilità di delimitare le zone in concessione con fioriere o qualsiasi struttura idonea al miglioramento delle condizioni di salubrità e di decoro dei luoghi, per i quali dovrà essere comunque garantita la fruibilità a tutti i cittadini". Aggiungendo però che "All’amministrazione l’importante compito di vigilare, come previsto e per le proprie competenze, affinché questa nuova possibilità possa essere un successo”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità