Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:10 METEO:FIRENZE19°35°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 19 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Fiola, l'assurda esultanza al gol contro la Francia: spacca un computer davanti a una donna spaventata

Attualità lunedì 24 aprile 2017 ore 14:21

Il Maggio pronto alla trasferta pistoiese

Per la prima volta nella sua storia l'orchestra del Maggio Musicale lascerà Firenze per esibirsi a Pistoia, Capitale della Cultura 2017



FIRENZE — Un evento che si aggiunge a un altro evento, l'ottantesima edizione del Festival del Maggio Musicale Fiorentino. Non era mai successo, dalla sua fondazione, che l'orchestra lasciasse Firenze: accadrà quest'anno, in occasione di Pistoia Capitale 2017. 

Il sipario si alzerà il 26 aprile alle 20 su 'Idomeneo', di Wolfgang Amadeus Mozart. Si tratta del primo titolo operistico del Festival e andrà in scena sotto la regia di Damiano Michieletto e la direzione di Gianluca Capuano. Le repliche sono in programma il 30 aprile alle 15.30 e il 3 e 6 maggio alle 20. 

Michieletto ha ricevuto lo “Schikaneder d'Oro” come miglior regista dopo il successo ottenuto da 'Idomeneo' nel 2013 a Vienna, al Theater an der Wien. Al centro della sua lettura del testo, c'è il tema del rapporto padre-figlio e il passaggio verso la maturità, un passaggio che comporta fatica e dolore e che dà testimonianza della “circolarità della vita”, ricreata – come spiega lo stesso regista – “anche nello spazio scenico: il palcoscenico è ricoperto di terra. La terra che accoglie i cadaveri e da cui può nascere la nuova vita. Tutto lo spettacolo si avvale di un’estetica molto semplice, con pochi oggetti, proprio per rimanere nel solco di un approccio epico a questa vicenda, che però è sfrondata dai riferimenti mitologici e rapportata ad una umanità nella quale ognuno, oggi, può riconoscersi”.

Sul palco, Michael Schade nel ruolo di Idomeneo, Rachel Kelly in quello di Idamante, Ekaterina Sadovnikova nei panni di Ilia, Carmela Remigio in quelli di Elettra, Leonardo Cortellazzicome Arbace e Mirko Guadagnini come Gran sacerdote di Nettuno.

L'opera è realizzata con il patrocinio della Regione Toscana, in collaborazione con il Comune di Pistoia, la Fondazione Caript, la Fondazione Pistoiese Promusica e l'Associazione Teatrale Pistoiese.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'episodio è avvenuto ai giardini della Fortezza da Basso. A finire denunciato un giovane di 23 anni che è stato sedato e trasportato in ospedale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità