Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:10 METEO:FIRENZE19°35°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 19 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Fiola, l'assurda esultanza al gol contro la Francia: spacca un computer davanti a una donna spaventata

Attualità martedì 17 novembre 2020 ore 16:15

Il David nel fantasy europeo sui bambini prodigio

Alcune prospettive insolite del David di Michelangelo compaiono in una produzione cinematografica che ha coinvolto Italia, Germania ed Austria



FIRENZE — Un fantasy storico sulle orme di Mozart, realizzato tra Italia, Germania ed Austria, vede protagonista anche la città di Firenze con il David di Michelangelo. “Bambini prodigio - Wunderkinder - Child Prodigies” questo il titolo del film che la Galleria dell’Accademia di Firenze ha annunciato in prima europea sul proprio canale Youtube e su quello del Mibact.

“In un momento come quello che stiamo vivendo - ha detto il ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini - con musei, teatri, sale cinematografiche e i luoghi della cultura temporaneamente chiusi, l’importante collaborazione internazionale tra prestigiose istituzioni culturali, che è alla base del progetto online “Bambini prodigio”, dimostra quanto sia fondamentale consolidare il legame e lo scambio tra i paesi europei e mantenere viva quella speciale relazione che unisce le persone, l’arte e il patrimonio culturale”.

La primavera scorsa, su invito di Cecilie Hollberg, direttore della Galleria dell’Accademia di Firenze e di Gerald Maria Bauer, capo della drammaturgia del Theater der Jugend di Vienna, quattro istituzioni europee la Galleria dell’Accademia di Firenze, la fondazione Stiftung Braunschweigischer Kulturbesitz e la rinomata orchestra Staatsorchester Braunschweig, in Germania e il teatro leader in Europa per il pubblico giovanile Theater der Jugend di Vienna, in Austria hanno realizzato un progetto online che si propone di esplorare la natura internazionale dell’arte attraverso i secoli.

Cecilie Hollberg ha spiegato "Purtroppo, in questo periodo, la collaborazione artistica internazionale, penalizzata dalle restrizioni di viaggio dovute alla pandemia, è possibile solo virtualmente. Proprio ora che questi sviluppi minacciano di mettere a tacere l’arte e la cultura, abbiamo sentito il bisogno di inviare un segnale forte! Ed è con questo spirito che è nata questa produzione cinematografica internazionale”.

Wolfgang Amadeus Mozart, veste i panni di un artista europeo che in Italia incontra un altro bambino prodigio Thomas Linley, un virtuoso del violino di 14 anni, proprio come Mozart. Vagabondando per le strade di Firenze in compagnia di Zerlina, una giovane residente, scoprono la statua più iconica del mondo: il David di Michelangelo. Forse proprio questo incontro potrebbe aver ispirato un personaggio dell’opera di Mozart: il "convitato di pietra" “o statua gentilissima”.

L’esclusivo materiale iconografico che offre prospettive insolite del David di Michelangelo è fornito dalla Galleria dell’Accademia di Firenze. Nel film compaiono alcuni strumenti musicali del XVII e XVIII secolo presenti nella collezione del museo, nonché altri tesori nascosti.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'episodio è avvenuto ai giardini della Fortezza da Basso. A finire denunciato un giovane di 23 anni che è stato sedato e trasportato in ospedale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità